Lega Pro, passione siciliana: un mercoledì pomeriggio, tre stadi, 12.500 spettatori [FOTO]

Lega Pro, tre grandi piazze siciliane protagoniste di un’inizio stagione straordinario

catania

Tre stadi, 12.500 spettatori, un caldo mercoledì pomeriggio d’ottobre: la Sicilia si scopre pazza di Lega Pro per i recuperi delle tre partite rinviate in occasione della seconda giornata di campionato, casualmente tutte e tre in casa delle tre siciliane. Al Massimino di Catania per Catania-Cosenza (finita 0-0) sugli spalti erano 9.400, al San Filippo di Messina per Messina-Ischia (finita 0-0) sugli spalti erano 2.500, all’Esseneto di Agrigento per Akragas-Monopoli (finita 2-1) erano in 600. Numeri più o meno in linea con la popolazione delle tre città, quello che in gergo calcistico sempre più spesso viene definito “bacino d’utenza” (che per i diritti televisivi può essere esteso agli emigrati). Gli abitanti di Catania sono 315 mila, quelli di Messina 240 mila, quelli di Agrigento 60.000. E che passione dietro gli schermi dei computer sintonizzati su Sportube per chi non è potuto andare allo stadio…

LaPresse/Cafaro Gerardo

LaPresse/Cafaro Gerardo

Ma non c’è solo il pubblico a gratificare le tre siciliane della Lega Pro. Anche sul campo stanno andando molto bene. L’Akragas di Legrottaglie, neopromossa dai Dilettanti, dopo 5 partite si ritrova addirittura seconda in classifica, da sola e ad un solo punto dalla Casertana capolista. Domenica sempre in casa contro l’Andria potrebbe volare al primo posto se riuscisse a centrare la quarta vittoria consecutiva, perchè la Casertana sarà impegnata sul difficile campo del Cosenza.

Poi c’è il Messina, 6° in classifica con 7 punti, una vittoria e 4 pareggi in quest’inizio di stagione.
Il Catania è ancora in zona playout con 2 punti in classifica ma in realtà ne ha conquistati 11, la penalizzazione di -9 è un fardello ancora pesante ma annullato molto presto.

LaPresse/Alessandro La Rocca

LaPresse/Alessandro La Rocca

Messina e Akragas con due gol subiti in 5 partite hanno la miglior difesa del torneo insieme alla Casertana. In tutto il calcio professionistico italiano ha fatto meglio soltanto il Siena dell’ex Reggina Gianluca Atzori che sempre in Lega Pro (girone B) dopo 5 giornate ha subito una sola rete.

Tornando al girone C, le uniche imbattute dopo 5 partite sono Messina, Catania, Casertana e Paganese.

Un inizio stagione da incorniciare per una Lega Pro che profuma sempre più di Trinacria.