La polizia di Gioia Tauro (Rc) salva la vita ad una donna che tenta il suicidio

Una volante del Commissariato di polizia di Gioia Tauro salva la vita ad una donna a Palermo, che tenta il suicidio con gas e benzina

polizia-nottePotrebbe sembrare impossibile eppure è vero! Compito non dei più facili – afferma Gaetano Raffa Segretario Generale del Sindacato di Polizia Coisp di Reggio Calabria – ma l’equipaggio della Volante del Commissariato di Gioia Tauro, dimostrando doti non comuni, telefonicamente impedisce di fatto, il suicidio di una donna che, a Palermo, voleva farla finita con la vita. È proprio grazie alla prontezza dei reattivi Agenti della Volante che, durante un posto di controllo nei pressi di Rosarno, appreso che una donna, nella propria abitazione di Palermo, stava per uccidersi con il gas e la benzina, comprendendo da subito la gravità della cosa, si attivavano per impedire l’insano gesto. Infatti, al predetto posto di controllo si ferma un’autovettura dalla quale scendono tre attivisti del GOP (Gruppo Operativo Panetta) che avevano in linea al cellulare, una donna che stava tentando il suicidio perché sfrattata dalla propria abitazione. “La prontezza dei poliziotti non si è fatta attendere –dichiara il Segretario del Coisp di Reggio Calabria – e tramite la Sala Operativa del Commissariato sono riusciti a contattare la Questura di Palermo che ha indirizzato una Volante all’abitazione della donna, che dopo una sfibrante trattativa ha ceduto, evitando l’insano gesto.”   “Sentiamo il dovere – continua Gaetano Raffa – di ringraziare vivamente i colleghi ARENA e TOZZO, segnalando il loro gesto, per l’attenzione, la determinazione e la risolutezza posta in essere nei confronti della donna e dell’evento, dimostrando garanzia e prontezza risolutiva verso l’utenza, da parte di personale in divisa, preparato ed efficiente, cosa di cui l’Italia tutta ha bisogno”. “L’abbiamo dichiarato tante volte e lo ribadiamo: non siamo affatto d’accordo – dichiara Raffa – sulla razionalizzazione e sui tagli di Governo nei confronti della Sicurezza, perché bisogna considerare dove si va a toccare. La Polizia non si tocca! Fare tagli significa indebolire ancora di più un Comparto che con gravi e sempre più serie difficoltà, va avanti.”  “Al Governo – conclude il Segretario del Coisp – vogliamo, ancora una volta, rivolgere un’accorata richiesta di un forte impegno di maggiori investimenti in materia di Prevenzione e Sicurezza, cose di cui il nostro bel paese ha seriamente ed urgente bisogno”.