La Manif Pour Tous: “il Tropea festival non diventi un momento di propaganda gender”

-“Il circolo vibonese de La Manif Pour Tous Italia – scrive il responsabile Maxmiliano Barbieri- esprime forti perplessità circa l’incontro “i diritti oltre il genere” che si terrà il 15 Ottobre – Ore 17.00 – Palazzo Gagliardi – Vibo Valentia – Sala A nell’ambito del “Tropea festival – leggere scrivere” e chiede agli organizzatori di aggiungere un nuovo ospite che possa creare un contraddittorio interno al dibattito. Così come è impostato, infatti, questo appuntamento rischia di diventare solo un momento di propaganda politica ed ideologica certamente non voluto dagli organizzatori stessi. Il palinsesto del festival – prosegue-è ricco di momenti importanti che danno allo stesso un alto valore di promozione culturale nella nostra terra, proprio per questo la mancanza di un contraddittorio all’interno del dibattito sopra citato rischia di essere una mortificazione a tutto il programma. Siamo certi -aggiunge- per altro, che gli ospiti già coinvolti non avranno nulla in contrario a confrontarsi con una controparte, anzi, riteniamo che su questi temi di natura etica, un sano e democratico confronto fra le parti sia essenziale ad un dibattito che altrimenti potrebbe scadere su posizioni radicali e violente assolutamente da rifiutare. Siamo fiduciosi che gli organizzatori raccoglieranno questo nostro suggerimento come costruttivo e ci rendiamo disponibili ad incontrare sin da subito gli organizzatori del festival per trovare insieme un nuovo ospite che possa sostenere con autorevolezza il dibattito proposto”, conclude.