Giovane uccisa in Sicilia: lascia una bimba di quattro anni

La giovane era una ballerina e partecipava a tanti eventi nella Sicilia orientale

Giordana Di StefanoGiordana Di Stefano, la ventenne uccisa a Nicolosi (Ct), lascia una figlia di quattro anni. Sul suo profilo Facebook c’e’ una foto con la figlia e un giovane davanti la torta di compleanno il 27 agosto scorso. La vittima era una ballerina e partecipava a eventi e spettacoli nella Sicilia orientale. Su Fb ha 691 amici, tante foto con la figlioletta, molti selfie con amiche. Quest’estate sembra che qualcosa non andasse nel rapporto che Di Stefano aveva con qualcuno. Il 4 settembre posta: ”Ballavo per un disperato bisogno fisico di muovermi,voltarmi, correre… Ballavo perche’ il mio corpo doveva scaricare nell’aria circostante violente energie compresse che non sapevo dove mettere, come trattare. Era una forza misteriosa,silenziosa, completamente padrona di me, della quale non sapevo cosa fare...”. Il 4 agosto sotto la scritta ”ho smesso” ha pubblicato questo post: ”Uno degli errori piu’ grandi che si possano fare e’ tenere vicino chi sgretola la tua autostima, piano, con gesti apparentemente inconsapevoli”. E ancora: ”Bisogna fare attenzione alle parole che si dicono… Le parole sono armi senza scampo, affilate e pericolose… Ti si appigliano addosso e non te ne liberi piu’… Ci sono schiaffi che si perdonano e parole che non lasciano scampo….!!!! Alcune parole non si perdonano…. Buonanotte…!!!!!”.