Coppa Italia, penalty ancora fatali per la Reggina di Cozza. Termina 5-4 con lo Scordia dopo i calci di rigore

cozza01Come lo scorso anno l’avventura in Coppa Italia della Reggina di Cozza si decide dagli undici metri. La partita nei tempi regolamentari si conclude 0-0 davanti al pubblico del Binanti di Scordia. Non cambia la storia, gli amaranto vengono eliminati grazie all’errore decisivo di Francesco Russo ipnotizzato da De Miere che aveva parato anche il primo rigore a Zampaglione. Un penalty parato anche da Ventrella sul tiro di D’Agosta.

Il tecnico Cozza si affida a chi ha giocato meno in questo avvio di campionato e agli squalificati Zampaglione, Brunetti e Cucinotti. Si torna al 3-5-2 con Ventrella in porta, a centrocampo spazio Dentice, D’Ambrosio, Riva, Pescatore e Condomitti mentre in avanti agiscono Zampaglione e Russo. Si rivede in panchina anche Tiboni, convocato all’ultimo momento al posto di De Marco, e dovrebbe già essere disponibile per la gara di Frattamaggiore. Nella seconda frazione sono entrati anche i giovani Mangiola tra i più positivi, Silvestri e Meduri. Per lo Scordia invece non c’è Giorgio Corona tenuto a riposo per il campionato.

Adesso non resta che pensare al campionato, l’obiettivo principale della Reggina per recuperare il terreno perduto nelle prime giornate.