Controllo straordinario del territorio nel reggino: 2 arresti e 2 denunce

Carabinieri A conclusione di un servizio di controllo straordinario del territorio nei comuni di Gioiosa Jonica, Martone e Marina di Gioiosa Jonica, disposto dalla Compagnia Carabinieri di Roccella Jonica, le locali Stazioni hanno tratto in arresto:

-        SPAGNOLO Daniele, 47enne di Gioiosa Jonica, destinatario di un provvedimento di unificazione di pene concorrenti emesso dalla Procura della Repubblica di Locri, dovendo lo stesso scontare una pena residua di 3 anni, 4 mesi e 15 giorni di reclusione in regime di detenzione domiciliare poiché riconosciuto colpevole di emissione di assegni nonostante l’interdizione ad emetterli;

-        GALLETTA Maria Grazia, 56enne di Marina di Gioiosa Jonica, destinataria di un ordine di espiazione di pena detentiva, emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte d’Appello di Reggio Calabria, dovendo scontare una pena residua di 3 anni, 4 mesi e 15 giorni di reclusione poiché riconosciuta colpevole di millantato credito;

Inoltre, la Stazione di Gioiosa Jonica ha denunciato un operaio 57enne di Furnari (ME) e un 80enne di Martone per gestione dei rifiuti non autorizzata, per avere il primo, di comune accordo con il secondo, sversato circa 35 metri cubi di materiale edile di risulta nel terreno di quest’ultimo.