Catania: sequestro per 2 milioni ad esponente di spicco della famiglia mafiosa Santapaola-Ercolano

Sequestro nei confronti di COCIMANO Orazio Benedetto, cl. 64, elemento di vertice dell’organizzazione mafiosa etnea SANTAPAOLA-ERCOLANO

dia-3Dalle prime ore della mattinata odierna personale della Direzione Investigativa Antimafia di Catania sta eseguendo il decreto di sequestro beni emesso dal Tribunale di Catania – Sezione Misure di Prevenzione – su proposta avanzata dal Direttore della D.I.A., Nunzio Antonio FERLA, nei confronti di COCIMANO Orazio Benedetto, cl. 64, elemento di vertice dell’organizzazione mafiosa etnea SANTAPAOLA-ERCOLANO.

dia-3Il COCIMANO, tratto, tra l’altro, in arresto nel luglio 2014 dalla Squadra Mobile della Questura di Catania nell’ambito dell’operazione “Ghost”, dal 2009 ha iniziato la scalata alla gerarchia interna del sodalizio, divenendone il reggente “militare” con il compito di detenere la cd. “cassa degli stipendi”.

Il Tribunale di Catania ha disposto il sequestro dei beni, per un valore complessivamente stimato in oltre 2.000.000 di euro, consistenti in nr. 4 (quattro) società operanti nel settore dell’edilizia, autoveicoli e motoveicoli, nonché nr. 6 (sei) tra conti correnti e depositi bancari.

I particolari dell’operazione saranno resi noti nel corso della conferenza stampa che si terrà, alle ore 10.30 odierne, nella saletta conferenze della Procura della Repubblica di Catania, alla presenza del Procuratore Capo reggente dr. Michelangelo PATANE’.