Catania, ricostruita la mappa della cosca Mazzei

arresti-manette La Gdf su ordinanza del gip di Catania ha arrestato sette persone per associazione mafiosa e rapina aggravata. L’attività, svolta dal Gico del Nucleo di Polizia Tributaria, ha consentito di definire i nuovi assetti della famiglia mafiosa dei Mazzei, individuando i reggenti del clan che ne hanno mantenuto le redini durante il periodo di latitanza del capo indiscusso Sebastiano (detto “Nuccio”) e di altri affiliati. Gli indagati sono Gioacchino Massimiliano Intravaia, 39 anni, Carmelo Occhione, 51 anni, Sergio Gandolfo, 51 anni, Cristian Marletta, 19 anni, Michele Isaia, 29 anni, Giuseppe Caruso, 29 anni. Inoltre, a Nunzio Fabio Tenerelli 30 anni, cugino di Nuccio Mazzei, è stato contestato il reato di rapina aggravata per aver, il 30 giugno 2014, ”con altre sei persone non ancora identificate, assaltato, armi in pugno ed esplodendo alcuni colpi di armi da fuoco, un treno alla Stazione di Acireale per poi sottrarre a una cittadina cinese uno zaino contenente denaro contante”.