Catania, 21enne uccisa a coltellate: due anni fa denunciò un uomo per stalking

carabinieri milazzoE’ un paese sotto choc Nicolosi, in provincia di Catania, dove oggi è stato ritrovato il cadavere di Giordana Di Stefano, una ragazza di 21 anni uccisa con un arma da taglio nella sua auto nelle campagne del paese etneo. Due anni fa la giovane aveva presentato delle denunce per stalking, e le indagini dei carabinieri sono orientate a comprendere se possano essere in qualche modo ricollegabili all’omicidio di oggi.
Quell’esposto del 2013, cui non ne sono seguiti altri, è stato regolarmente incardinato ugualmente dalla Procura etnea che ha chiesto il rinvio a giudizio dell’imputato, il cui legale ha chiesto il ricorso a riti alternativi in vista di una possibile risoluzione bonaria della vicenda. Al punto che la ragazza non aveva neanche nominato un avvocato, senza dar seguito alla denuncia. Giordana Di Stefano aveva una bimba di 4 anni ed era molto attiva nel mondo della danza nella provincia di Catania. Come si evince dal suo profilo Facebook, infatti, Giordana amava ballare ed era un’attiva frequentatrice di eventi e kermesse di danza. Prima della macabra scoperta, la madre della ragazza aveva denunciato ai carabinieri la scomparsa della figlia, che da ieri sera aveva fatto perdere le proprie tracce. E’ scattata immediatamente la ricerca, conclusa stamani quando una pattuglia dei carabinieri ha trovato l’auto della giovane, un’Audi A2 grigia, in via Monpeluso, nelle campagne di Nicolosi. A bordo il suo cadavere, con i segni di arma da taglio alla gola, al torace e all’addome.
Conclusi i rilievi sul luogo del ritrovamento, il corpo di Giordana Di Stefano è stato trasferito all’ospedale Garibaldi di Catania.