Barcellona P.G, maltempo: esondato il torrente San Giacomo e chiuso il ponte di Cicerata. Attivato il Coc

12083820_1183945134954979_1984525565_nSituazione critica in diversi punti della città di Barcellona Pozzo di Gotto,   a causa del maltempo che ha colpito la città del Longano nelle ultime ore. Decine le chiamate ai vigili urbani e agli uomini della Protezione Civile. L’Amministrazione ha anche attivato il Coc. Situazione difficile nella zona di Cicerata. Non pochi appartamenti sono stati invasi dall’acqua, sottopassi e ponti sono stati chiusi. Esondato – così come si vede dalla foto – il torrente San Giacomo, nella zona di Santa Venera.Il torrente è esondato in un punto del muro d’argine in adiacenza della via Longano crollato durante l’alluvione del 2011 e mai riparato. Sul posto i Vigili Urbani. Sulla questione nel mese di settembre anche il consigliere d’opposizione Nino Novelli aveva presentato un’interrogazione all’Amministrazione Materia. Una frana si è registrata nella zona di Migliardo. Seguiranno aggiornamenti.

AGGIORNAMENTI – Ora 8,39: in via Salso, nella zona di Calderà, residenti bloccati nelle case a causa del totale allagamento del tratto stradale. Diverse le auto andate completamente distrutte e trascinate per metri dalla forza dell’acqua.

- Ore 9:00: anche in via Saia Margi sono diverse le famiglie isolate.

- Ore 9:40: Sono diverse le auto trascinati in mare dalla forza dirompente dell’acqua che ha invaso diverse vie della città.

- Ore 10:30: Vigili Urbani, Vigili del Fuoco e uomini della Protezione Civili presenti sul territorio per cercare di liberare le zone dal fango e dall’acqua. Situazione preoccupante.

- Ore 10:57 un 65 enne, che da alcune ore risultava disperso, è stato rintracciato dai Carabinieri. L’uomo sta bene e si trovava fuori casa per motivi personali e ignaro di quanto fosse accaduto.

- Ore 11:45: Diversi mezzi di ditte private, dei Vigili del Fuoco e della Protezione Civile sono al lavoro per cercare di mettere in sicurezza le numerose persone che da ore sono bloccate all’interno delle proprie abitazioni. Da pochi minuti non piove sulla città. Ingenti i danni.

- Ore 11:55: L’Amministrazione comunale ha disposto la chiusura di tutti gli impianti sportivi per la giornata odierna. Tutte le manifestazioni in programma sono tutte rinviate a data da destinarsi.

- Ore 12:35: alcune famiglie della zona di Cicerata sono state messe in sicurezza dagli intervenuti sul posto. Altre ancora si trovano bloccate all’interno delle proprie abitazioni. Problematiche in alcune zone si registrano alle reti della corrente elettrica e della telefonia. Impressionanti le condizioni della spiaggia,  diventata praticamente un “golfo”.

- Ore 12:57: diversi mezzi meccanici impegnati a Cicerata, ma non solo, per cercare di liberare le strade dal fango e per recuperare alcune auto finite in mare.

- Ore 14:09 il sindaco Roberto Materia, accompagnato dalla dirigente comunale Camuti e dall’assesore Torre, si sta recando sui luoghi devastati dall’alluvione. La priorità è quella di cercare di ripristinare le vie di collegamento nel più breve tempo possibile.

I LETTORI POSSONO SEGNALARE EVENTUALI SITUAZIONI DI PERICOLO ALLA NOSTRA REDAZIONE ALLE SEGUENTI MAIL: ARCIGRAZIA@ALICE.IT; OPPURE REDAZIONE@STRETTOWEB.COM

Foto tratte dal web o da segnalazioni dei nostri lettori.

auto in mare
Zona Cicerata, auto trascinata dall'acqua