Bagnara (Rc), la Guardia Costiera mette i sigilli a 4 manufatti posizionati illecitamente all’interno del plesso portuale [FOTO]

sequestro manufatto porto bagnara 1Prosegue l’impegno della Guardia Costiera a tutela dell’ambiente e a salvaguardia del pubblico demanio marittimo. Durante la mattinata di ieri 07 ottobre personale militare dell’Ufficio Locale Marittimo – Guardia Costiera di Bagnara Calabra, ha dato esecuzione al decreto di sequestro preventivo emesso dal Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Reggio Calabria Dott.ssa Caterina Catalano giusta richiesta del Sost. Procuratore dott. Roberto Di Palma della locale Procura della Repubblica, titolare delle indagini, e relativo a tre manufatti/prefabbricati adibiti ad uso ufficio e deposito di attrezzatura varia posizionati ed utilizzati senza titolo in area demaniale dalla società che gestisce il porto di Bagnara Calabra.
L’attività scaturisce da una circostanziata informativa redatta dai militari della Guardia Costiera che avevano rilevato alcune anomalie durante alcuni precedenti sopralluoghi all’interno del porto. Durante l’esecuzione del provvedimento, è stato posto altresì sotto sequestro d’iniziativa un’ulteriore prefabbricato/container anch’esso risultato essere sprovvisto di apposita autorizzazione del competente ufficio comunale. Al rappresentante legale della compagnia portuale sono stati notificati gli atti di polizia giudiziaria correlati per la successiva trasmissione alla competente Autorità Giudiziaria.