Alessio Viola, cuore amaranto: “Battere il Messina con il mio gol e poi a piedi fino al santuario di Padre Pio”

LaPresse/Francesco Saya

LaPresse/Francesco Saya

I colori amaranto li porterà sempre nel cuore, quella maglia l’ha visto crescere fino all’avventura dello scorso campionato. Alessio Viola ha salvato la Reggina nella stagione passata grazie alla sua tenacia e alle sue reti che si sono rivelate decisive. Gli ultimi due derby con il Messina hanno consegnato alla compagine di Reggio Calabria la salvezza ai playout e Viola è stato tra i protagonisti. Adesso milita a Foggia e i pugliesi domenica saranno impegnati proprio contro il Messina. Alessio sogna di mettere la firma, la prima stagionale, contro i rivali peloritani. Raggiunto dai microfoni di ItaSportPress.it ha dichiarato: ”Contro la squadra peloritana è come un derby per me che ho indossato per molto tempo la maglia della Reggina. Mi sto allenando tantissimo e se il mister mi farà giocare darò il massimo in campo. Se proprio devo scrivere il finale più bello del match di domenica prossima mi auspico di vincere con un mio gol in “zona Cesarini” e se succederà prometto di andare a piedi dallo stadio “Zaccheria” fino al santuario di Padre Pio. A prescindere dal mio sogno nel cassetto, spero che il Foggia riesca a battere il Messina sabato perchè sarebbe importante per il nostro obiettivo stagionale. Io in estate avevo tante offerte anche di club di B ma il mister De Zerbi e la dirigenza mi hanno voluto a tutti i costi e adesso voglio ricambiare la fiducia”.