11 ottobre 2009 – 11 ottobre 2015: Lia Staropoli ricorda Pasquale Andreacchi

pasquale andreacchi“L’11 ottobre 2009 spariva nel nulla il giovanissimo Pasquale Andreacchi, nell’anniversario della tragica morte, per mano di assassini senza scrupoli, i ragazzi del movimento antimafia “Ammazzateci Tutti” si stringono attorno alla famiglia di Pasquale – spiega Lia Staropoli, rappresentante del movimento antimafia “Ammazzateci tutti” – il dolore lacerante della mamma e del papà dovrebbe far riflettere coloro che sono a conoscenza di qualcosa che potrebbe portare luce nelle indagini e invece continuano a tacere. La paura e il silenzio vi hanno resi complici dell’ omicidio efferato e crudele di un ragazzo innocente e onesto. Se davvero volete guardare negli occhi i vostri figli, se davvero intendete proteggerli, dovete raccontare tutto ciò che sapete. Sono troppi gli assassini che girano indisturbati nel vibonese che godono dell’immunità garantita dalla paura di collaborare con le Forze dell’Ordine da parte di persone che si professano oneste. L’unico dovere civico e morale delle persone oneste è quello di denunciare perché non possono ammazzarci tutti. Molte vittime erano figli e padri innocenti e meritano Giustizia. Facciamo affidamento sugli uomini e le donne delle Forze dell’Ordine, investigatori capaci di misurarsi ogni giorno con i rischi di una zona ad altissima densità mafiosa, gli unici in grado di assicurare alla Giustizia gli assassini di Pasquale”.