Viola, amarcord neroarancio al Trofeo Sant’Ambrogio: presenti i ragazzi del 1993

Importante edizione del trofeo Sant’Ambrogio per la Viola, al palasport torneranno  i ragazzi del 1993

sconochini mordente (2)Al via la 43esima edizione del Trofeo Sant’Ambrogio. Bermè Viola Reggio Calabria, Basket Scafati, Moncada Agrigento e IGEA Barcellona si contenderanno uno dei trofei più ambiti della pallacanestro italiana.  All’interno di questa edizione del torneo sono stati inseriti una serie di eventi collaterali che accompagneranno al due giorni. L’organizzazione del torneo ha infatti radunato in città il quintetto ideale del 2000, formato da Dino Meneghin, Antonello Riva, Pierluigi Marzorati, Walter Magnifico e Roberto Premier.

sconochini mordente (1)Nella serata di sabato 26 invece ci sarà un ampio spazio per l’amarcord neroarancio. A tornare al palasport saranno infatti i ragazzi del 1993. Sasha Volkov, Dean Garrett, Hugo Sconochini, Donato Avenia, Sandro Santoro, Marco Spangaro, Agostino Li Vecchi, Gustavo Tolotti, Paolo Giuliani e Lucio Laganà. Un altro tuffo nell’amarcord Viola è dovuto anche alla presenza del Paron Tonino Zorzi che riceverà il premio come Allenatore più longevo della Pallacanestro Italiana. A Sasha Volkov invece sarà consegnato il premio Sant’Ambrogio. La prima edizione del premio Enza Sant’Ambrogio invece sarà assegnato a Cristina Correnti, pluridecorata cestista Azzurra.

Tra gli altri volti noti della palla a spicchi reggina ci saranno anche Carmelo Fotia e Loris Paiusco che hanno risposto presente all’invito di Cesare Sant’Ambrogio. A fare da corollario alla kermesse sportiva, sabato 26 settembre alle ore 11,30 ci sarà la cerimonia di intitolazione della villetta del quartiere Santa Caterina a Iliano ed Enza Sant’Ambrogio.