Sicilia, il consiglio regionale approva la manovra correttiva

Rosario Crocetta - Foto LaPresse

Rosario Crocetta – Foto LaPresse

Con 30 voti a favore, 1 contrario e 10 astenuti l’Assemblea regionale siciliana ha approvato la manovra di assestamento di bilancio. Il disegno di legge, composto da 21 articoli, prevede alcune correzioni tecniche e di spesa rispetto al bilancio regionale e alle previsioni finanziarie. La manovra contiene inoltre norme relative ai Pip, cantieri di servizio, Aras, Consorzi di bonifica. fondi per enti e associazioni. Tra le disposizioni più “attese” quella sui lavoratori forestali, che permette l’avvio al servizio dei cosiddetti “settantottisti”. Si sbloccano inoltre i fondi per i lavoratori antincendio: viene infatti rimodulato il taglio del 20% che adesso non si calcola più sulle unità lavorative ma sulle indennità e sul monte ore delle giornate. Il taglio, inoltre, non sarà più da applicare sul 2015 ma da spalmare nel triennio. L’intera votazione della manovra è avvenuta senza i deputati del Movimento 5 Stelle, che hanno lasciato l’aula all’inizio della seduta per protesta contro i contenuti. La prossima seduta si terrà martedì 29 settembre alle 16.