S.Stefano in Aspromonte (Rc): organizzato un incontro per ripercorrere la storia della strada Gallico-Gambarie

S.Stefano in Aspromonte, Cannizzaro: “per il territorio l’arteria strategica è di fondamentale importanza e, anche se è stata oggetto di un iter tecnico-amministrativo complesso”

Gallico-Gambarie“Nella ricorrenza della sua fondazione, l’Associazione culturale “18 Settembre 2003” di Santo Stefano in Aspromonte ha organizzato un incontro per ripercorrere la storia della strada a scorrimento veloce Gallico-Gambarie a partire dal 18 settembre 2003, giorno in cui le popolazioni della Vallata del Gallico sono convenute nella città di Reggio per rivendicare la realizzazione di questa importante arteria stradale destinata a collegare l’intero altopiano dell’Aspromonte con le bellezze marine dell’area dello Stretto. L’Associazione ha avuto sin dalla sua costituzione, il supporto delle istituzioni impegnate a sostenere le attività culturali della stessa” afferma in una nota Francesco Cannizzaro, consigliere regionale Cdl. “Purtroppo, per impegni istituzionali non mi è stato possibile partecipare a questo importante evento pur essendo insieme al presidente della Provincia Giuseppe Raffa, all’ingegnere Domenica Catalfamo (Dirigente del settore viabilità e Rup dell’intervento) e all’ex Presidente della Regione Calabria Giuseppe Scopelliti (durante il suo governo ha determinato la destinazione dei fondi), promotori di una battaglia che ha coinvolto anche tutti i sindaci della Vallata del Gallico. Ricordo ancora – prosegue- con grande emozione il sopralluogo fatto da me, dal presidente Raffa e dagli ex assessori regionali Antonio Caridi e Giacomo Mancini insieme al dottor Andrea Murgia componente della Commissione europea sui grandi progetti che ha approvato il finanziamento della “Gallico–Gambarie” per i lavori del tratto Mulini di Calanna – Svincolo per Podargoni – Santo Stefano in Aspromonte. Nonostante i numerosi gap, l’esigenza di accorciare i tempi non ha assolutamente distratto i competenti uffici dell’Amministrazione provinciale, del settore Viabilità e la stessa SUAP, il cui scrupoloso lavoro ha ottenuto un grande riconoscimento in questi travagliati anni. Per il territorio – aggiunge- l’arteria strategica è di fondamentale importanza e, anche se è stata oggetto di un iter tecnico-amministrativo complesso, grazie al buon lavoro istituzionale, siamo riusciti ad arrivare allo step finale per il completamento della Gallico-Gambarie che aiuterà il territorio ad eliminare il gap infrastrutturale nel collegamento mare – montagna. Nel congratularmi con l’associazione culturale “18 Settembre 2013” per l’ottimo impegno, passione e forte azione civica dei cittadini sull’intera Vallata del Gallico, auguro a tutti i membri un buon lavoro ricordando che le istituzioni sono vicine a tutte quelle comunità che si battano per lo sviluppo dei nostri territori” conclude Cannizzaro..