Regione Calabria, approvato il piano di razionalizzazione degli uffici decentrati e di riduzione delle locazioni passive

consiglio_regione_calabria-Ridurre le spese inutili ed ottimizzare i servizi: questi gli obiettivi dell’Assessore al Bilancio prof. Antonio Viscomi che ha proposto una delibera di indirizzo, approvata, nella seduta di ieri, dalla Giunta, con cui s’ impegnano i Dirigenti generali dei Dipartimenti competenti a proporre, entro trenta giorni, un piano di razionalizzazione degli uffici decentrati e di riduzione delle locazioni passive. Per uno di quei tanti paradossi della Regione, che si sono stratificati nel tempo, gli uffici amministrativi dispersi sul territorio regionale – informa una nota dell’Ufficio stampa – sono spesso collocati in immobili in affitto anche là dove esistono altri immobili, spesso anche di pregio, di proprietà della Regione ma da questa non utilizzati. A tal fine, entro il termine indicato, i Dirigenti coinvolti dovranno verificare le disponibilità di immobili di proprietà regionale nelle varie sedi, i costi degli eventuali interventi di manutenzione, le possibilità di riaccorpare in un unico immobile tutte le funzioni regionali attive sullo stesso territorio, anche nella prospettiva della creazione di una sorta di punto unico di accesso del cittadino ai servizi regionali. Al contempo, dovrà essere effettuata verifica dei contratti di locazione in essere sia per verificare che siano state rispettate le norme di legge sulla riduzione dei canoni di locazione, sia per avviare le procedure di risoluzione in tutti i casi ove ciò sia possibile, e cioè là dove le funzioni amministrative regionali possano essere allocate in spazi di proprietà. Il risparmio previsto è di circa un milioneduecentomila euro per anno.