Reggio: Ugl visita lo stabilimento Ansaldo Breda con la Polverini

ansaldo-breda-aperto-13All’indomani dell’accordo per la cessione di Ansaldo Breda al gruppo Hitachi firmata anche dall’Ugl Metalmeccanici, una delegazione dell’Organizzazione sindacale guidata dal segretario generale Francesco Paolo Capone e da Renata Polverini, vice Presidente della Commissione Lavoro della Camera, ha incontrato il direttivo dei rappresentanti provinciali dell’Ugl Metalmeccanici e i vertici dello stabilimento, nell’ambito del Sudact, l’iniziativa dell’Ugl con le sue 9 proposte per lo sviluppo del Sud. Al centro dell’incontro, oltre ad una lunga visita nelle officine dello stabilimento, il futuro che attende l’ormai ex Ansaldo Breda. “Abbiamo constatato con soddisfazione – spiega Capone al termine dell’incontro – la condivisione di obiettivi che esiste tra dirigenza, lavoratori e la nostra categoria che con convinzione ha siglato l’accordo, avendo individuato nel gruppo Hitachi fin dal 2011 il soggetto industriale piu’ appropriato per acquisire Ansaldo Breda e lanciarla sul mercato internazionale. L’Ugl di categoria ha dimostrato non solo lungimiranza ma anche la volonta’ di contribuire ad un rilancio industriale dopo anni di profonda incertezza, nonostante il valore e le potenzialita’ di Ansaldo Breda”.Per Polverini “la cessione, differentemente dalle altre tristemente note, ha un sapore del tutto diverso. Ansaldo Breda negli anni scorsi e’ finita in una zona d’ombra per diverse ragioni, come ho potuto constatare anche nella mia esperienza di Presidente della Regione Lazio, che dipendevano sia dal disinteresse di Finmeccanica sia di Trenitalia e quindi dalla crisi che ha portato il Paese a non investire nei prodotti di alta qualita’ di Ansaldo. L’auspicio e’ che con l’avvento di Hitachi inizi davvero un’altra storia”. Nella delegazione Ugl presenti anche il segretario confederale Fiovo Bitti, il segretario generale Ugl Metalmeccanici Antonio Spera, il segretario nazionale dell’Ugl Metalmeccanici con delega a Finmeccanica, Adelmo Barbarossa, il segretario nazionale Ugl Attivita’ ferroviarie, Umberto Nespoli, e il segretario regionale dell’Ugl Reggio Calabria, Ornella Cuzzupi.