Reggio: traffico internazionale di droga e armi, 57 arresti

manette

Polizia e carabinieri hanno arrestato 57 persone nell’ambito dell’operazione denominata “Acero-Krupy” accusate a vario titolo di dissociazione a delinquere di stampo mafioso, traffico internazionale di stupefacenti e detenzione abusiva di armi, aggravati dalla transnazionalita’ delle condotte criminose. Al blitz antindrangheta, scattato a Reggio Calabria, hanno partecipato i carabinieri del Ros-Servizio centrale di Roma e del Comando provinciale di Latina e gli agenti della Squadra mobile di Reggio Calabria e del Servizio centrale operativo della Polizia di Stato, coordinati dalle procure di Reggio Calabria e di Roma, in cooperazione con l’autorita’ giudiziaria di Amsterdam. I dettagli dell’operazione saranno resi noti in una conferenza stampa in programma alle 12,30 alla Direzione nazionale antimafia e antiterrorismo di Roma (via Giulia, 52) con il procuratore nazionale antimafia e antiterrorismo Franco Roberti e i vertici dello Sco della Polizia di Stato e del Ros dei carabinieri.