Reggio, ricostruita la terribile dinamica dell’incidente costato la vita a Claudio Modafferi

Il giovane Claudio Modafferi che ha perso la vita in un incidente sulla SS106 ieri, lascia una bimba di 9 anni

Claudio ModafferiL’incidente mortale che si è verificato ieri mattina sulla SS106 all’altezza di Saline Joniche è costato la vita al giovane Claudio Modafferi di 33 anni che è la diciannovesima vittima sulla SS106 la”strada della morte”. Il giovane Modafferi, che lascia una bimba di 9 anni, viaggiava su una Renault Clio di colore nero che giungeva ad alta velocità, a circa 140 km/h e andando dritto alla rotatoria, ha iniziato a sbandare finendo la corsa contro una Smart, con a bordo due giovani sorelle, nella carreggiata opposta. Sul posto dopo l’impatto sono prontamente intervenute le forze dell’ordine e i sanitari del 118 ma resosi conto subito della gravità dell’incidente, hanno richiesto l’intervento dell’elisoccorso che una volta giunto sul posto ha potuto solo constatare il decesso del giovane Claudio, ma è servito a portare una delle due ragazze, quella che ha riportato colpi al torace e alla schiena, all’ospedale Riuniti di Reggio.