Reggio, operazione “focus ‘ndrangheta”: 1 arresto, 9 denunciati e 2 segnalati per droga

ippIn corrispondenza del periodo estivo, la Compagnia di Reggio Calabria ha intensificato il controllo del territorio in linea con quanto disposto dal Comando Provinciale Carabinieri con particolare riferimento ai luoghi di maggiore flusso turistico. Nel corso di tali servizi, le pattuglie delle Stazioni e dell’Aliquota Radiomobile impiegate nell’ultima settimana, hanno effettuato numerosi posti di controllo nelle zone marine della città, con contestuali perquisizioni veicolari e domiciliari tese alla ricerca di droga e armi, con l’utilizzo altresì dell’etilometro per contrastare l’utilizzo dei mezzi in stato di ebbrezza.

Nel corso dei servizi, i militari della Compagnia di Reggio Calabria hanno deferito in stato di libertà:

-          B.F.E., reggino cl. 96, pluripregiudicato per reati vari, poiché sorpreso alla guida del ciclomotore sprovvisto di patente di guida mai conseguita;
-          Z.M., polacco cl. 68 e M.S. polacco cl. 80, entrambi residenti a Reggio Calabria entrambi pluripregiudicati, poiché, nel corso del controllo, venivano trovati in possesso di un bastone in legno del tipo mattarello modificato nell’impugnatura al fine di renderne più maneggevole l’utilizzo; inoltre, lo Z.M. veniva sorpreso alla guida dell’autovettura  sprovvisto di patente di guida mai conseguita;
-          B.F., reggino cl. 71, ivi residente, commerciante, incensurato, poiché sorpreso a coltivare una pianta di cannabis indica;
-          M.T., reggino cl. 58, residente a Condofuri, con precedenti specifici, poiché durante un controllo  veniva trovato in possesso di  grammi 6,27 di sostanza stupefacente del tipo hashish;
-          M.N., reggino cl. 92, ivi residente, in attesa d’occupazione, con precedenti per rissa e violazione colposa cose sottoposte a sequestro, poiché deteneva all’interno del proprio veicolo un sacchetto in plastica trasparente contenente sostanza stupefacente del tipo marijuana  del peso di grammi  13 circa;
-          R.M.P. reggino cl. 92, ivi  residente, incensurato, poiché durante un controllo veicolare veniva trovato in possesso di un tirapugni in metallo;
-          G.A., reggino cl. 69, ivi residente, in attesa d’occupazione, con precedenti di polizia per lesioni, rissa e resistenza a p.u., poiché ritenuto responsabile del porto di un coltello a serramanico fuori dalla propria abitazione e senza giustificato motivo;
-          M.V., reggino cl. 86, ivi residente, in attesa d’occupazione, con precedenti di polizia per guida senza patente, resistenza e oltraggio a p.u., porto abusivo di armi, furto e riciclaggio, trovato alla guida dell’autovettura, pur avendo avuta la patente di guida revocata con decreto prefettizio dell’U.T.G. di Reggio Calabria.

Nel corso dei medesimi servizi, i militari procedevano a segnalare, alla Prefettura di Reggio Calabria, due soggetti poiché sorpresi in possesso di stupefacenti per uso personale (sequestrati complessivamente gr. 7 di “hashish” e “marijuana”).

Gli stessi dovranno rispondere ognuno per la parte di competenza dei  reati di guida senza patente o con patente revocata,  detenzione ai fini di spaccio e per uso personale di sostanze stupefacenti, nonché detenzione di oggetti atti ad offendere.

La sostanza stupefacente rinvenuta è stata posta sotto sequestro ed inviato al Laboratorio Analisi Sostanza Stupefacenti del Comando Provinciale di Reggio Calabria per le analisi tossicologiche di rito. Inoltre, nel corso dei controlli dei soggetti sottoposti a misure restrittive domiciliari, i Carabinieri hanno altresì tratto in arresto BEIER Vittoria Sharon, reggina cl. 78, pregiudicata, in atto sottoposta alla misura degli arresti domiciliari, veniva sorpresa sulla pubblica via in questo Rione Marconi, in violazione delle prescrizioni imposte dal provvedimento giudiziario. Il  G.I.P. di Reggio Calabria, a seguito della convalida dell’arresto, disponeva la traduzione in carcere della stessa.

Complessivamente, nel corso dei servizi sono state:

-          identificate nr. 185 persone;
-          sottoposte a controllo nr. 82 mezzi;
-          ritirate nr. 3 patenti;
-          elevate nr. 15 contravvenzioni al Codice della Strada;
-          decurtati nr. 20 punti dalle patenti di guida.