Reggio, oggi riaprono le scuole: la cerimonia di inaugurazione al Liceo “L. Da Vinci” [FOTO]

Oggi milioni di studenti ritornano sui banchi di scuola. Presso il cortile del Liceo Scientifico “L. Da Vinci” di Reggio Calabria, la cerimonia di inaugurazione dell’anno scolastico 2015-2016

inaugurazione anno scolastico vinci (7)Tra canti, balli, musica, ma anche momenti “istituzionali”, ha preso avvio, quest’oggi, l’anno accademico 2015-2016 del Liceo scientifico di Reggio, il “Leonardo Da Vinci“.

Prima di fare definitivamente ritorno in classe, infatti, i ragazzi sono stati coinvolti in una cerimonia “breve, ma intensa e significativa”, come l’ha definita la preside, Giuseppina Princi.

Tante le novità di quest’anno: prima fra tutte, il registro online, che sta creando non poche polemiche.

“Non si tratta di uno strumento di controllo – ha specificato Giuseppina Princima di trasparenza, una condivisione di percorso”.

Ma ritornando a parlare della cerimonia odierna, quello che si è voluto trasmettere e garantire, a partire dal primo giorno di scuola, è un ambiente sereno, rassicurante per gli alunni. Un obiettivo al quale la preside Princi punta dal momento del suo insediamento nella scuola.

“La scuola – dice – deve essere pronta ad accogliere e formare bene i nostri ragazzi, così da farli diventare vincenti nel mondo universitario e lavorativo. In tutto questo, proficue sono le sinergie inter-istituzionali. Oggi – prosegue la preside rivolgendosi ai genitori – ci consegnate i vostri figli adolescenti e noi ve lo restituiremo tra 5 anni formati, pronti per il mondo”. 

inaugurazione anno scolastico vinci (1)E a proposito di sinergie inter-istituzionali, di cui ha parlato Giuseppina Princi, a presenziare alla cerimonia, anche noti nomi di rappresentanti della Provincia di Reggio, come l’assessore alla Cultura e alla Legalità, Eduardo Lamberti-Castronuovo, della Regione Calabria, come il consigliere Francesco Cannizzaro, il senatore Antonio Caridi, nonché Don Pietro Sergi, docente del liceo e responsabile dell’ufficio  diocesano, l’arch. Giuseppe Mezzatesta,  dirigente settore edilizia della Provincia di Reggio Calabria, il dott. Franco Barillà, direttore del Conservatorio Cilea di Reggio, il dott. Domenico Tromba, responsabile scientifico del percorso di biomedicina avviato con l’ordine dei medici, il dott. Igino Postorino presidente del Circolo del tennis Polimeni.

“Quest’anno, come istituzioni, vogliamo cambiare metro – ha esordito l’assessore Lamberti-CastronuovoVogliamo ascoltare i giovani, così da capire quali sono le loro esigenze, vogliamo confrontarci con loro! La scuola dei nostri tempi era diversa: oggi è molto più dinamica, con un click si cambia il mondo. La cultura è un libro che sta nella nostra biblioteca: se lo prendiamo, lo leggiamo e lo conserviamo, acquisiremo qualcosa”.

L’importanza della cultura, della formazione, dunque, sottolineata anche dal consigliere Cannizzaro, che vede la scuola come “palestra di vita, l’aggregazione sociale più importante per i giovani. Candidatevi – dice Francesco Cannizzaro ai ragazzi – partecipate alla vita scolastica e istituzionale”.

E all’in bocca al lupo agli alunni di Cannizzaro, pienamente favorevole all’inserimento del registro online, come da lui stesso specificato, si aggiunge quello del senatore Caridi, il quale ci tiene a concentrare il suo intervento sulla sinergia creatasi negli anni tra scuola e istituzioni, che “consente di creare dei percorsi positivi”.

Dei percorsi che si stanno intraprendendo anche dal punto di vista “strutturale”, e questo lo sa bene l’architetto Mezzatesta, che sta lavorando tanto sul “Vinci”, e non solo: “Ci auguriamo – afferma  - di poter seguire tutte le scuole della Provincia come già seguiamo il Vinci”.

inaugurazione anno scolastico vinci (10)Degli interventi, quelli fin qui illustrati, mirati a risaltare l’impegno intrapreso dal Liceo, dalla sua preside, e da tutto il personale docente, per favorire, in ogni modo, la formazione degli alunni, considerata in tutti i suoi aspetti: quello musicale è uno degli aspetti importanti del “progetto” d’insieme; non per niente, quest’oggi Franco Barillà, direttore del Conservatorio Cilea, si è mostrato soddisfatto del protocollo d’intesa stipulato con il Liceo già da due anni.

Musica, ma anche sport: la preside Vinci, nell’anticipare alcune sfaccettature del programma didattico di quest’anno, ha chiamato sul palco allestito nel cortile della scuola, il dott. Igino Postorino, presidente del Circolo del tennis Polimeni; grazie a quest’ulteriore collaborazione, gli alunni potranno usufruire di 30 ore di docenza di tennis.

inaugurazione anno scolastico vinci (18)Ma non finisce qui: fondamentale anche l’apporto delle università. Il coinvolgimento della “Mediterranea” di Reggio Calabria e dell’Università di Messina, infatti, darà un importante contributo ai ragazzi, tramite un accordo che si andrà a sottoscrivere con la prima, mirato ad un supporto didattico nell’orario pomeridiano, e con la seconda, attraverso un percorso di accompagnamento in merito all’acquisizione del metodo di studio e della futura scelta universitaria.

Tutti “percorsi” che si vanno ad aggiungere a quello  già avviato con l’Ordine dei Medici, rappresentato oggi da Domenico Tromba, responsabile scientifico del percorso di biomedicina intrapreso con il Liceo.

Tanti progetti, tutti “coronati” stamane dalla benedizione finale di Don Pietro Sergi, che ricorda, e non a caso, i ragazzi profughi, “orfani” di tutto, anche della scuola; a seguire, un canto in onore ai “Migliori anni della nostra vita”: un augurio per le prime classi del Liceo “Leonardo da Vinci”.