Reggio, maxi sbarco al porto: feriti e tanti casi di scabbia. “E’ gente che scappa da storie terribili” [VIDEO]

Reggio, pomeriggio con le operazioni di soccorso per gli immigrati sbarcati al porto

ImmagineE’ giunta nel porto di Reggio Calabria la nave “Bourbon-Argos”, di Medici senza Frontiere, con a bordo 877 migranti. Le operazioni di sbarco dei migranti – 600 dei quali uomini, 238 donne (fra queste otto in stato di gravidanza) e 39 minori di varie nazionalita’, ma in gran parte eritrei e provenienti dall’Africa Sub Sahariana – si stanno svolgendo sulle banchine del porto sotto la direzione del dispositivo approntato dalla Prefettura. Primo soccorso e assistenza sono prestati da Polizia di Stato, Carabinieri, Guardia di Finanza, Comune, Provincia, Capitaneria di Porto, Azienda Ospedaliera, Usmaf, Suem 118, associazioni di volontariato, Coordinamento ecclesiale e Croce Rossa italiana. Numerosi, secondo quanto riferito dalle autorita’ sanitarie, i casi di scabbia e di pediculosi riscontrati. Al momento, solo per un ragazzino con febbre alta e alcuni valori del sangue alterati e’ stato disposto il ricovero in ospedale. Secondo il piano di riparto stabilito dal Ministero dell’Interno 760 migranti partiranno oggi stesso da Reggio Calabria con destinazione Umbria, Emilia Romagna, Toscana, Veneto, Abruzzo, Lombardia, Basilicata, Campania e Piemonte, la parte rimanente restera’ in Calabria.