Reggio, Marra (MAA): “buche killer, il Comune continua a pagare i danni ai cittadini”

buche (2)“Dopo quasi un’anno dalla nascita della nuova amministrazione comunale e del nuovo Sindaco , i cittadini di Reggio Calabria in particolar modo quelli che hanno votato questa classe politica cercano di non fare vedere la delusione che provano dopo mesi e mesi di di avvenenimenti sconcertanti in città ; non c’è bisogno di ripeterli in quanto i quotidiani né hanno parlato abbastanza ma a proposito delle buche killer ( da me già esposte ai tempi dei Commissari ) oppure enormi voragini segnalate con pali di scope o rami di alberi che non solo metteno a rischio la vita dei motociclisti ma metteno a serio pericolo le casse del Comune costrette a pagare sempre di più per i danni alle persone e ai mezzi, credo proprio che non fanno da bigliettino da visita per la futura città metropolitana” afferma in una nota Pietro Marra, presidente del M.A.A.. “Lavori pubblici sospesi, alberi incementati, topolini o topoloni in giro per la città, raccomandazioni all’interno di Palazzo San Giorgio e così via non sembrano essere la Svolta per la nostra città anche perchè buona parte della sinistra ha criticato le scorse amministrazioni in particolar modo l’ ex Governatore della Regione Calabria ed ex Sindaco per la non trasparenza e legalità. Forse – prosegue- chi ha votato Falcomatà non si aspettava tutto questo , forse non si aspettavano scuole come il “Bevacqua” chiusa da un’anno quindi i bambini costretti con un pulmino a recarsi presso la scuola “Collodi” , altre scuole in cui i cornicioni e le serrande cadono a pezzi ma forse questo sono cose secondarie in quanto è meglio fare foto e pubblicarle sui social network per una buca sistemata o una inaugurazione di una piazza. Mentre si raccolgono i soldi nelle scuole comunali perchè manca la carta igienica o il sapone si pensa sempre a dare la colpa alle vecchie amministrazioni criticando l’operato altrui e non pensando proprio che di opere proprie ancora non se né sono viste. Il Commissariamento della nostra città – aggiunge- voluto da parte di qualcuno e durato due anni è stato creato per colpire una parte politica ed in particolar modo il suo Leader Giuseppe Scopelliti non pensando minimamente ai danni successivi sia di immagine che economici per la città, ma con l’unico obiettivo di colpire la destra e affossarla per poter vincere sicuramente le prossime elezioni. Infatti il risultato è stato questo la gente non è andata a votare e chi è andato a votare a preferito votare Falcomatà per un discorso di famiglia senza mettere in conto l’ inesperienza politica a cui si andava incontro ; Concludo che mai e poi mai l’ ex Sindaco Scopelliti se interpellato avrebbe fatto fallire la Reggina Calcio Spa”, conclude Marra.