Reggio, l’assessore Nardi invia un messaggio di augurio agli studenti per l’inizio dell’anno scolastico

primo giorno di scuolaL’assessore  alla Cultura, alla Pubblica Istruzione e ai Rapporti con l’Università del comune di Reggio, Patrizia Nardi, invia un messaggio di augurio per l’inizio del nuovo anno scolastico a tutti gli studenti:

Cari Signori dirigenti, insegnanti, personale tecnico-ammninistrativo.
Cari bambini e ragazzi, care famiglie.
Ogni anno, l’8 settembre, si celebra nel mondo la Giornata Internazionale dell’Alfabetizzazione come diritto umano, come elemento essenziale per la dignità dell’uomo e come fondamento di coesione per le comunità e le istituzioni che le governano, alla base dei processi di crescita e di sviluppo sostenibile.
Questo ci fa riflettere sull’esigenza di ricordare che nel mondo, ancora nel terzo millennio, centinaia di milioni sono le donne e gli uomini non alfabetizzati e moltissimi i bambini fuori dalla scuola e tra questi, molti bambini del nostro territorio. E ci dice pure quanto centrali siano le conoscenze e i saperi, quanto l’istruzione possa creare e plasmare l’individuo educandolo alla relazione e al rispetto, preparandolo a dare il suo apporto allo sviluppo della società.
E ci dice ancora quanto centrale sia la scuola in quanto istituzione, ma soprattutto luogo di confronto e di crescita, palestra per i nostri ragazzi che imparano ad essere cittadini italiani ed europei grazie al diritto allo studio che la nostra Costituzione garantisce e che la Dichiarazione dei diritti umani dell’ONU sancisce.
Quale sia la grande responsabilità dei dirigenti e degli insegnanti nel garantire le buone pratiche educative e formative, quella delle famiglie che accompagnano il difficile percorso di crescita dei nostri ragazzi spesso in contesti ai limiti della legalità è cosa nota e chiara. Ma questa responsabilità deve essere congiunta al dovere istituzionale del sostegno, della credibilità e dell’affidabilità.
Questo è il motivo per cui il mio personale auspicio, in un anno molto importante giacchè gli Stati adottaranno un nuovo programma per l’istruzione e lo sviluppo in grado di fornire le linee guida per i prossimi 15 anni, è che tutti i portatori d’interesse – le famiglie, la scuola, l’amministrazione comunale- possano trovare una concreta sinergia che potenzi gli strumenti necessari a realizzare anche a Reggio Calabria una buona Scuola, che sia tale per tutti e in ogni quartiere. Una Scuola “bella”, sia come luogo fisico che come luogo della mente, che possa corrispondere compiutamente agli interessi dei nostri bambini e dei nostri ragazzi che sono e devono restare sempre al centro del sistema.

Ai Dirigenti e agli Insegnanti il mio augurio di buon lavoro e agli studenti, dai più piccoli ai più grandi, tutta la mia vicinanza ed il mio affetto: non mollate mai, studiate con passione ed amore e conservate la semplicità ed il privilegio della curiosità, che è ciò che vi porterà lontano.

Buon anno scolastico!