Reggio, la moglie di un dipendente ATAM a StrettoWeb: “grata a chi sta risanando l’azienda”

Atam Reggio Calabria (1)La moglie di un dipendente ATAM ha inviato alla redazione di StrettoWeb una lettera che pubblichiamo integralmente:

Gent.le Direttore,

Le scrivo perché sento l’esigenza di esprimere,  in qualità di moglie di un dipendente dell’Atam,  la mia gratitudine all’Amministratore di quella Azienda ed ai suoi collaboratori, per l’attività di normalizzazione e risanamento iniziata con il loro insediamento  e che prosegue anche oggi, seppure tra mille difficoltà.

Questa mia esigenza scaturisce dalla tranquillità economica ma anche familiare che nella mia famiglia, così come credo in quelle dei colleghi di mio marito, si è venuta a creare a seguito del regolare pagamento degli stipendi dei dipendenti. Questo consente di affrontare il quotidiano con maggiore  serenità, dopo una prima fase, oramai superata, di sacrifici anche economici con rinuncia ad una parte dello stipendio che ha contribuito comunque al risanamento dell’azienda.

Mi auguro che questo  mio riconoscimento possa servire da incoraggiamento affinchè  l’azione intrapresa dall’attuale Amministrazione dell’Atam ed il clima di collaborazione instauratosi con i dipendenti, che percepisco, possa proseguire  per il bene dei  dipendenti stessi, delle loro famiglie e della città .

Distinti Saluti.

Francesca