Reggio, incontro alla Reges tra l’assessore Neri e le associazioni dei consumatori

regesc1“Promosso dall’Assessore al bilancio Avv. Armando Neri un incontro, stamattina presso la Reges, con le associazioni Uppi, Adoc , Adiconsum, Mondo consumatori e Feder consumatori al fine di esporre nel dettaglio la nuova tabella dei costi, dei diritti fissi, dei depositi cauzionali e delle penali relativamente al Servizio Idrico Integrato come riscontrabile dal verbale di deliberazione della Giunta Comunale n. 121 del 27 luglio 2015″ afferma in una nota Domenico Cuccio, presidente onorario UPPI Reggio. “Con dichiarata soddisfazione le associazioni hanno ben recepito quali vantaggi siano stati riservati all’utenza su input dell’assessore Avv. Neri che dichiarando iniqui alcuni costi li ha totalmente aboliti – prosegue- e ci riferiamo soprattutto all’odioso balzello di € 35,00 per la sostituzione di un contatore ormai illeggibile o perché antiquato all’eccessiva richiesta di € 100,00 ridotta ad € 50,00 per primo allacciamento, compresa voltura, e infine mettendo fine, come ci hanno eloquentemente spiegato la dirigente responsabile Dott.ssa Monica Gangemi e il Presidente Reges Dott. Serafino Nucera, alla imposizione di interessi di mora qualora il pagamento della bolletta dell’acqua non venisse pagata entro il termine perentorio di scadenza, manco fossero contributi dell’ INPS. Ma le novità non finiscono con la riduzione dei costi – aggiunge- fortemente voluta dall’amministrazione e dall’ assessore Avv. Armando Neri ma anche nella possibilità di pagare ratealmente il nuovo acconto 2015 ed ancora, per quanto riguarda il saldo 2014, a tutti coloro che non hanno trasmesso la lettura del contatore al 31 dicembre 2014, viene data la possibilità di produrre l’autolettura dal 20 settembre al 20 ottobre in maniera tale da consentire la giusta fatturazione a conguaglio. Buona sintonia, pertanto, fra l’indirizzo politico della amministrazione e la società di riscossione Reges che, per correttezza va detto, attraverso i funzionari sopra citati hanno risposto esaustivamente ai vari quesiti posti loro da tutte le associazioni presenti”, conclude Cuccio.