Reggio, il sindaco in visita all’U.o.p. [FOTO]

Falcomatà (2)“Conoscere le realtà presenti sul territorio è fondamentale per chi amministra la città”. Queste le parole del sindaco Giuseppe Falcomatà ai circa 150 dipendenti dell’azienda multinazionale americana U.O.P., che si occupa della produzione di setacci molecolari e fa parte del gruppo Honeywell, con sede nella zona industriale San Gregorio. Insieme al Consigliere comunale con delega alla Sanità, dott. Valerio Misefari, e accompagnato dall’assessore Armando Neri, il primo cittadino ha visitato l’azienda dotata di strutture tecnologiche e scientifiche all’avanguardia. Il Sindaco prosegue, pertanto, gli incontri con le più importanti realtà aziendali e imprenditoriali reggine, con l’obiettivo di prendere contezza della storia e dell’organizzazione delle imprese del territorio metropolitano. «La presenza a San Gregorio, nella periferia sud della nostra città, di una importante multinazionale, non ci fa che ben sperare sull’investimento futuro di altre aziende di importanza internazionale», ha affermato il sindaco, aggiungendo «anche in ottica della futura Città metropolitana».E proprio in quest’ottica ha parlato anche Giuseppe Muritano, manager dell’azienda, spiegando l’importanza del Porto di Gioia Tauro come snodo fondamentale per esportare i setacci molecolari in tutto il mondo e per ricevere il materiale necessario a lavorare.

I setacci molecolari prodotti a Reggio Calabria vengono esportati in Medio OrienFalcomatà (1)te, in India, in Cina e negli stati produttori di gas. La U.O.P. di San Gregorio, opera sul territorio dagli anni ‘70 ed è l’unica in Italia ed il secondo stabilimento più grande al mondo del settore. «La presenza di questa realtà, è testimonianza di vitalità oltre che dell’importanza strategica dell’impianto sul nostro territorio non solo nella realtà nazionale, ma anche internazionale, ed è prova delle enormi potenzialità della nostra città. Uno stabilimento all’avanguardia mondiale, è motivo di vanto ed orgoglio per tutti i reggini. Garantire l’innovazione significa lottare contro la crisi economica e superare la precarietà», ha affermato il Consigliere Misefari. «Chi ha investito sul nostro territorio non può pensare di aver commesso un errore: le aziende presenti a Reggio Calabria, dimostrano che anche qui è possibile l’industrializzazione. L’intero polo di San Gregorio, può e deve tornare a crescere», ha proseguito il Sindaco, che ha concluso: «L’Amministrazione comunale è attenta alle problematiche delle aziende positive e produttive del territorio, che vogliono crescere ed investire a Reggio, e la nostra presenza qui ne è la conferma. Lavoriamo per ricostruire l’immagine della nostra bella Reggio, affinché si possa infondere nuova fiducia in chi ha già investito o ha intenzione di investire nel nostro territorio».