Reggio, il Parco del Tempietto e i “devastanti insediamenti delle feste patronali”

Reggio, nasce il Comitato  “Recuperiamo il Parco del Tempietto”

450px-Reggio_calabria_veduta_del_lungomare_dall'altoIl Parco del Tempietto è stato una grande iniziativa dell’Amministrazione Comunale che aveva recuperato una zona della nostra città, a Sud del Lungomare e in cui da decenni dominava il degrado. Aver creato un Parco, dove prima vi era una discarica abusiva, con prato ed aiuole, con piste pedonali e ciclabili, con la costruzione di un Tempietto, da cui prende il nome il Parco, e di un monumento che commemora la venuta di San Paolo a Reggio Calabria, doveva essere il viatico per un utilizzo a beneficio dei cittadini che vogliono godere del mare e della sana vita all’aria aperta. In questi ultimi anni, l’incuria e il vandalismo , assieme ad un utilizzo improprio da parte della amministrazione comunale  per localizzare in maniera indecente , fiere paesane o addirittura  giostre, ha completamente devastato il Parco , reso inservibile l’impianto artistico di illuminazione , scardinato la pavimentazione, distrutto da atti di incivile vandalismo la stessa costruzione del  Tempietto“. Lo afferma, in una nota, il dott. Colella Presidente del Circolo Velico di Reggio Calabria, che aggiunge:

I cittadini, che utilizzano ancora oggi la zona per passeggiate e per il salutare footing, si sono rivolti al Circolo Velico Reggio, prima iniziativa sorta più di trenta anni or  sono in un Lungomare a lungo in abbandono, per avere il confronto e il punto di riferimento istituzionale di una protesta popolare contro il degrado di un così prezioso bene pubblico.

Per tale motivo si è creato il Comitato  “ Recuperiamo il Parco del Tempietto” a cui altri  cittadini che desiderano dar voce al proprio senso civico possono rivolgersi avendo come riferimento il Circolo o aderendo attraverso il sito e la posta e- mail info@circolovelicoreggio.it, al fine di non avanzare solo una sterile protesta,  ma a proporre una soluzione  che è già scaturita dal primo incontro spontaneo del Comitato e che con l’aiuto propositivo di tutti può essere migliorata e modificata.

 OBIETTIVI DEL COMITATO “RECUPERIAMO IL PARCO DEL TEMPIETTO”

1° Recupero Urbanistico del Parco, con cura del verde, dei camminamenti pedonali e  ripristino della illuminazione pubblica.

2° Ristrutturare la costruzione del Tempietto rendendola utile come punto di aggregazione.

3°Proporre l’affidamento, con bando pubblico, di tutto il Parco ad una società che  curi il verde  e crei delle zone di ristoro e di conforto per un civile utilizzo di una delle più belle aree del centro storico così come prevedeva il progetto  iniziale.

4°impedire che la località, nel cuore della città, venga utilizzata in occasione delle feste patronali per localizzare devastanti insediamenti  ludici come giostre , bancarelle, fiere, ecc…con gravi rischi per il traffico cittadino , la sicurezza dei luoghi che purtroppo non hanno una viabilità adatta ad ospitare una massa di popolazione   che viene richiamata da tali insediamenti.

Va considerato inoltre che la zona non si presta ad accogliere una rilevante presenza di addetti , in massima parte extracomunitari, che aggravano le condizioni igieniche ,cosa che è già avvenuta negli anni trascorsi.

Tali considerazioni devono scoraggiare gli amministratori locali che devono considerare dove localizzare le  aree per tali manifestazion nel rispetto delle misure di sicurezza previste dagli organi della Prefettura.