Reggio, il mondo del turismo si ritrova in Calabria al Festival dell’Ospitalità

locandina ospitalitàIl primo vero Festival dedicato al turismo, gratuito, che si tiene in Calabria è alle porte. L’evento partirà venerdì 2 ottobre alle 15 e si protrarrà fino al tardo pomeriggio di domenica 4 ottobre presso Palazzo Foti in Piazza Italia a Reggio Calabria. Il prestigioso edificio reggino vivrà per tre giorni la voglia di fare dell’ottimo turismo in Calabria e non solo. Il turismo è uno dei pochi, veri, settori economici su cui si può costruire non solo un’immagine promozionale ma una realtà ospitale ed accogliente, che rispetta il suo territorio e i suoi abitanti perché non li sfrutta ma li valorizza. Ecco perché il 2 ottobre a Reggio Calabria non ci sarà il solito festival o la scontata fiera del turismo ma si terrà il primo Festival dell’Ospitalità in Italia. Si, Ospitalità. Circa venti saranno gli incontri previsti ed importanti focus verranno dedicati all’Eco Turismo e agli strumenti digitali utili per migliorare le performance delle strutture ricettive.

Digital Marketing ed eccellenze locali

Le destinazioni turistiche non sono semplici brochure o pacchetti preconfezionati. Le destinazioni turistiche sono vita. La vita vera dei luoghi in cui le persone vivono la loro felice quotidianità e da cui passano viaggiatori e curiosi di ogni tipo. Perché in ogni posto c’è una storia da vivere e da raccontare, ne parlerà sabato 4 ottobre Alessio Neri CEO di Fare Digital Media srls e co-fondatore del community magazine Gente in viaggio. Se i viaggiatori sono un lato della medaglia, l’altro è rappresentato dagli abitanti del posto. Persone, associazioni, aziende e attività di ogni tipo che possono contribuire alla promozione di un territorio utilizzando, ad esempio, con i Social Network. Gli Instagrammers di Reggio Calabria ci diranno come farlo al meglio. L’Ospitalità che fa grande una terra è quella sincera che grazie alla bontà delle sue azioni riesce ad abbattere confini. Parliamo di coloro che rendono ospitale il proprio territorio come i ragazzi dell’associazione La Piazza che organizza da 5 anni a questa parte il Cleto Festival. Prodotto tipico calabrese, diventato eccellenza nazionale, che dimostra come sia possibile ridare vita alle tante bellezze sopite dell’entroterra calabrese attraverso la cultura. A rappresentare questo gran gruppo di ragazze e ragazzi sarà Ivan Arella, presidente dell’associazione. Domenico Cappellano, Console Regionale del Touring Club Italiano racconterà la sua esperienza di condivisione del territorio e di consapevolezza delle potenzialità che una corretta ospitalità può offrire a tutta la Calabria e al Sud Italia in generale.

Tante occasioni in un solo Festival

Questo evento vuole coinvolgere la cittadinanza: associazioni e aziende, professionisti e curiosi appassionati, cittadini e turisti. Verrà elaborata una Carta dell’Ospitalità che sarà proposta a tutti gli operatori del territorio. Si tratterà di una serie di consigli utili che, se condivisi, potranno consentire al turismo in Calabria di diventare davvero un ambito strategico della vita sociale di tutto il paese. Ci sarà anche molto spazio dedicato all’innovazione. Quell’innovazione visionaria – non perché folle, ma perché ci vede lungo – che vuole realizzare i suoi progetti. Durante i pomeriggi del Festival dell’Ospitalità, sempre al Palazzo della Provincia di Reggio Calabria, si terrà uno speciale start up weekend denominato “Creando”: format inventato da Dreamlab srls giovane e dinamica start up innovativa reggina.

Arte e musica

Il Festival dell’Ospitalità sarà la prima occasione per la fotografa Nadia Lucisano di mostrare i suoi scatti in una mostra fatta di istanti, frutto di passione pura nei confronti dei tanti borghi abbandonati calabresi. Altrettanto intensa sarà la collettiva d’arte di diversi giovani artisti calabresi: Demetrio Giuffrè. Nicola De Luca, Gianni Zungri, Gianmarco Pulimeni, Giuseppe Perone. Il tutto nella sala mostre allestita all’interno di Palazzo Foti. Domenica 4 ottobre alle 18 la chiusura dell’evento sarà in musica. Domenico Bucarelli, giovane e talentuoso cantautore reggino si esibirà per tutti i presenti con i suoi pezzi che lui stesso descrive come “sfoghi musicali in cui con toni più o meno irriverenti e dissacranti vengono descritti tutti quegli atteggiamenti di arroganza, di omertà, di furbizia e di ingiustizia che quotidianamente producono degrado sociale e culturale”. Il Festival dell’Ospitalità è arrivato, le porte sono aperte.

L’evento vanta il patrocinio della Provincia di Reggio Calabria, del Comune di Reggio Calabria, del Comune di Oppido Mamertina, dell’Associazione dei Sindaci Città degli ulivi, della Camera di Commercio di Reggio Calabria, di Federalberghi Calabria e del Museo Diocesano di Reggio Calabria.