Reggio, il liceo da Vinci “capitale” dell’informatica

Reggio, lo studente Andrea De Domenico del liceo scientifico da Vinci è risultato medaglia di bronzo alle olimpiadi nazionali

InformaticaDopo le Olimpiadi di Matematica, Fisica, Biologia, Lingua Italiana, gli studenti del da Vinci brillano anche in Informatica. Lo studente Andrea De Domenico frequentante la 4 Sez. R ( Scienze Applicate) del liceo scientifico da Vinci di Reggio, dopo importanti fasi di selezioni d’istituto, provinciali, regionali e nazionali, in cui si è sfidato con i migliori talenti del digitale, è risultato medaglia di bronzo alle olimpiadi nazionali. L’evento, giunto alla tredicesima edizione, è promosso dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università della Ricerca e AICA (Associazione Italiana per l’Informatica ed il Calcolo Automatico). Costituisce occasione per far emergere e valorizzare le “eccellenze” esistenti nella scuola italiana, con positiva ricaduta sull’intero sistema educativo, a maggior ragione se si considera che le discipline scientifiche hanno un valore strategico, sia per lo sviluppo della ricerca scientifica e tecnologica, sia per la formazione culturale e professionale dei giovani. Inoltre, attraverso iniziative come le Olimpiadi di Informatica, si creano le precondizioni per prepararli al lavoro e agli ulteriori livelli di studio e ricerca.

Le prove selettive a cui lo studente vinciano ha partecipato sono state le seguenti:

-Selezione scolastica (13 novembre 2014): risoluzione di test preparati a livello nazionale dall’Unità operativa tecnico-didattica del Comitato Olimpico. La prova test misura sia la capacità di individuare gli algoritmi risolutivi di problemi logici sia la capacità di comprendere il funzionamento di semplici programmi scritti nei linguaggi Pascal oppure C/C++ (linguaggi ufficialmente consentiti nella competizione internazionale).
-Selezione regionale (aprile 2015): prove che hanno richiesto la soluzione di
problemi al computer.
-Olimpiadi Italiane di Informatica: (settembre 2015 presso Castiglione dei Pepoli Bologna) problemi di difficoltà simile a quelli delle gare internazionali. La gara si è svolta in 5 ore durante le quali viene chiesta la risoluzione di tre problemi tramite programmi scritti in linguaggio C, C++ o Pascal.

Soddisfatta la dirigente Giuseppina Princi che plaude al talento personale ed all’impegno di Andrea ed al sostegno della referente, nonché docente dello studente, prof.ssa Miritello che lo ha seguito didatticamente nelle varie fasi del percorso. Ringrazia, altresì, il Coordinatore del Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica e dei Sistemi per le Telecomunicazioni e Professore ordinario di informatica presso il dipartimento DIIES, prof. Buccafurri, per le lezioni di preparazione/approfondimento agli studenti del liceo che dovevano sostenere le prove territoriali, tra i quali anche Andrea De Domenico.

Liceo Vinci