Reggio, il 7 novembre la XXVII edizione del Premio Anassilaos

Associazione AnassilaosAncora una riunione dedicata alla XXVII edizione del Premio Anassilaos la cui cerimonia conclusiva è prevista per il 7 novembre prossimo. Il Presidente del l’Associazione Anassilaos Stefano Iorfida, nel comunicare i nominativi di alcuni degli insigniti che sono stati proposti dal Comitato Scientifico della manifestazione, che comprende numerosi docenti universitari e studiosi, italiani ed europei, di diversi ambiti e discipline nonché di artisti e uomini di cultura, è anche intervenuto sul problema dei migranti ricordando ai soci come l’Anassilaos, nata a Reggio Calabria, in una Città mediterranea che, al di là della scontata posizione geografica, ha sempre avuto la funzione di cerniera tra Oriente e Occidente, tra Nord e Sud, ha nelle sue radici storiche, culturali e quasi “psicologiche” quel rispetto verso usi e costumi degli altri popoli mediterranei che scaturisce dalla condivisione di una storia comune e millenaria, pur se talora conflittuale, e quindi la volontà di contribuire alla costruzione di quel ponte ideale che deve e dovrà unire l’Europa e il Sud del Mediterraneo, in una serie di rapporti culturali, economici e soprattutto umani che sono gli strumenti che l’Europa ha a sua disposizione per un Mediterraneo di pace, economicamente prospero, socialmente stabile, ricco della stessa diversità dei popoli che ne abitano le sponde. Il Premio per la “Cooperazione e la Solidarietà tra i Popoli” –promosso dai giovani del Sodalizio e già conferito al Maestro Riccardo Muti- segnalerà in questa edizione una personalità o un ente o un’associazione impegnati nell’accoglienza. Per quel che concerne la manifestazione del 7 novembre il Presidente di Anassilaos ha annunciato presenze prestigiose in riva allo Stretto, che vanno ad aggiungersi a quelle in precedenza comunicate: il Prof. Gino Mirocle Crisci, studioso di Petrologia e Petrografia nonché Rettore dell’ Università della Calabria, il Prof. Antonio Felice Uricchio, studioso di Diritto Tributario e Rettore dell’ Università di Bari “Aldo Moro” e, nell’ambito del Diritto, eminenti studiosi della materia, dalla Prof.ssa Maria Alessandra Sandulli, Ordinario di Diritto Processuale Amministrativo e Presidente dell’ Associazione Italiana dei Professori di Diritto Amministrativo al Prof. Nazareno Saitta, e poi ancora l’archeologa Anna Maria Liberati, già Direttore Responsabile delle Collezioni del Museo della Civiltà Romana e il glottologo John Bassett Trumper già ordinario di Glottologia presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università della Calabria e Responsabile scientifico del Progetto Calabria (Atlante linguistico-etnografico della Calabria).