Reggio, i consiglieri Castorina, Marra e Albanese soddisfatti per la “scongiurata chiusura delle poste di Terreti”

ufficio postaleI Consiglieri comunali Rocco Albanese, Nino Castorina e Enzo Marra esprimono “soddisfazione per l’adozione del decreto cautelare del Presidente del TAR di accoglimento della richiesta di sospensiva, avanzata dal Sindaco Giuseppe Falcomatà, rispetto alla decisone di Poste Italiane SpA di chiusura dell’Ufficio postale di Terreti e dell’ufficio postale di Villa San Giuseppe e la drastica riduzione dell’orario di apertura al pubblico dell’ufficio postale di Vinco. Tra le motivazioni indicate – proseguono- nel ricorso dell’Amministrazione comunale – e confluite nel decreto cautelare del 3 settembre u.s. che ha fissato la trattazione in sede collegiale alla Camera di Consiglio del 7 ottobre p.v. – è posta l’attenzione sul  disagio causato alla popolazione ivi insediata- segnatamente con riferimento ai soggetti in più avanzata età – dalla necessità di rivolgersi presso altro e più distante Ufficio postale al fine di poter fruire dei servizi offerti da Poste Italiane soprattutto, il pagamento delle pensioni”. I Consiglieri comunali Rocco Albanese, Nino Castorina e Enzo Marra sottolineano “come finanche l’odierna presenza del Sindaco Falcomatà a Territi è rappresentativa della volontà dell’Amministrazione, anche in un’ottica di Città Metropolitana, che la fruizione dei servizi pubblici venga estesa e non contratta, ostacolando ogni azione di desertificazione di accesso ai servizi pubblici a carico di popolazioni che già scontano forme di difficoltà, sia per collocazione territoriale sia per caratteristiche demografiche”.