Reggio, domani si terrà “la notte europea dei ricercatori 2015″

Planetario provinciale PythagorasL’Università, la Provincia, il Planetario, la Scuola è il titolo dell’iniziativa che si terrà al Planetario provinciale Pythagoras di Reggio Calabria, venerdì 25 settembre alle ore 20.30, in occasione della Notte europea dei Ricercatori. L’iniziativa è promossa dalla Commissione Europea fin dal 2005 e coinvolge ogni anno migliaia di ricercatori e istituzioni di ricerca in tutti i paesi europei. Quest’anno il Planetario Provinciale Pythagoras si avvale della collaborazione dell’Università Mediterranea, questo consente di dare maggiore spessore culturale alla iniziativa. Il 5 novembre del 1983, anno di apertura del primo anno accademico, qualche giornale ha scritto: “Ora le speranze della Calabria siedono tra i banchi dell’Università”. È stata una bella scommessa vinta perché è innegabile il ruolo positivo esercitata dall’Università sul territorio. Il Planetario, nel suo piccolo, è impegnato nel campo della didattica, formazione e divulgazione per diffondere l’innovazione scientifica nella scuola, incrementare la qualità dell’insegnamento scientifico ed aumentarne la sensibilità. Il percorso formativo, infatti, non si limita a quanto sviluppato nelle aule scolastiche ma, sempre più, gli studiosi suggeriscono di utilizzare l’innata capacità educativa dei Planetari e dei Musei scientifici in generale: si parla di didattica non formale. Ed allora, se è vero che nell’accezione comune, fare ricerca sottintende l’utilizzo di laboratori è pur vero che non si può non riconoscere che la scuola è un soggetto permanente di ricerca didattica. Perché questa si realizzi è indispensabile la collegialità del lavoro docente. Ed è a questo lavoro che, in questa Notte Europea dei Ricercatori, il Presidente della Provincia, il Magnifico Rettore dell’Università Mediterranea, l’Assessore alla Cultura della Provincia, intendono dare un riconoscimento formale alle seguenti Scuole:

-        Liceo Classico “Tommaso Campanella” per il progetto: “Prometheus: le nuove frontiere dell’energia”;

-        Istituto Magistrale “Tommaso Gulli” per il progetto: “Accoglienza ed Integrazione: crescere insieme”;

-        Istituto d’Istruzione Superiore “Guglielmo Marconi” di Siderno per il progetto: “Educare alla natura”;

-        Istituto Tecnico “Raffaele Piria” per il progetto: “Alternanza Scuola-Lavoro: Reggio Calabria città d’arte, d’accoglienza, di cultura”;

-        Liceo delle Scienze Umane “Giuseppe Rechichi” di Polistena per i progetti: “On the job” e “Sulla via del lavoro etico: un‘alternativa possibile”;

-        Liceo Scientifico “Leonardo da Vinci” per il progetto: “Olimpiadi delle discipline Scientifiche”;

-        Liceo Scientifico “Alessandro Volta” per il progetto: “Laboratory of Applied Science Experimental Research”;

-        Liceo Scientifico “Zaleuco” di Locri per il progetto: “A scuola di Stelle: laboratorio di Astronomia”.

Le ricerche svolte dagli studenti delle scuole sopraindicate valorizzano l’autonomia scolastica che è condizione fondamentale per un raccordo operativo tra scuola, università e mondo del lavoro. Coniugare l’approfondimento culturale e scientifico delle discipline scientifiche con l’acquisizione di nuove competenze didattiche e metodologiche non è cosa semplice, e questo non si può ottenere senza l’impegno e la responsabilità della scuola e quella individuale degli insegnanti. L’adesione alla “Notte Europea dei Ricercatori” da parte della Università, della Provincia, rappresenta un segno di attenzione verso il mondo della scuola della nostra provincia e verso tutta la ricerca italiana, a cui l’Università ed il Planetario hanno dato un contributo con i tanti ricercatori e docenti che si sono formati all’interno del loro vivaio. L’iniziativa verrà presentata dal Prof. Alberto De Capua, Prorettore Università Mediterranea, e dalla Prof.ssa Angela Misiano, Responsabile scientifico del Planetario. La consegna delle targhe avverrà alla presenza delle Istituzioni rappresentate dal Presidente della Provincia di Reggio Calabria Dott. Giuseppe Raffa, dal Sindaco della Città di Reggio Calabria Avv. Giuseppe Falcomatà, dal Presidente del Consiglio regionale della Calabria Dott. Nicola Irto e dall’Assessore alla Cultura della Provincia di Reggio Calabria Dott. Eduardo Lamberti-Castronuovo. Seguirà un saluto dei Dirigenti delle scuole premiate e uno spettacolo sotto la cupola del Planetario a cura dello Staff del Planetario.