Reggio: confisca per 200mila euro a noto pregiudicato

Il provvedimento di confisca ha definitivamente convalidato le attività d’indagine di natura economica e finanziaria svolte dalle Fiamme Gialle reggine

FotoGdfI Finanzieri del Comando Provinciale di Reggio Calabria hanno eseguito un provvedimento di confisca emesso dal Tribunale di Reggio Calabria –Sezione Misure di Prevenzione- a carico di un noto pregiudicato di Villa San Giovanni (RC) A.C.W. di anni 44.

Il provvedimento di confisca ha definitivamente convalidato le attività d’indagine di natura economica e finanziaria svolte dalle Fiamme Gialle reggine, che hanno operato su delega della Procura della Repubblica di Reggio Calabria. I beni confiscati erano già stati sottoposti a sequestro dai militari del Gruppo di Reggio Calabria, in due distinte operazioni poste in essere nel mese di agosto del 2013 e nel mese di maggio 2014. Il patrimonio confiscato ammonta ad un totale stimato di euro 200.000, consistente in conti correnti, polizze vita ed aziende. Il tutto ora passerà sotto la gestione dell’Agenzia Nazionale dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata. Il provvedimento di confisca è il frutto di certosine indagini poste in essere dai militari della Guardia di Finanza, nei confronti di un pluripregiudicato, apparentemente nullatenente, che invece è risultato avere l’effettiva disponibilità dei beni oggi definitivamente confiscati. I Giudici hanno anche ritenuto di applicare ad A.C.W. l’ulteriore misura della Sorveglianza Speciale di Pubblica Sicurezza per tre anni, con obbligo di dimora nel comune di Villa San Giovanni.

Tale intervento si colloca nell’ambito dell’incessante ricerca posta in essere dai Finanzieri del Comando Provinciale di Reggio Calabria, volta ad individuare e sequestrare i beni illecitamente accumulati da soggetti appartenenti o meno alla criminalità organizzata.