Reggio: alla Provincia il convegno “Il rapporto tra nonni e nipoti e la sua tutela giurisdizionale”

da sinistra : Avv. Carmelo Padalino, Dott.ssa Rita Russo,                                    Avv. Giuseppe A. Morabito,  Dott.ssa Grazia Maria Grieco, Dott.ssa Maria Grazia Marcianò

da sinistra : Avv. Carmelo Padalino, Dott.ssa Rita Russo, Avv. Giuseppe A. Morabito, Dott.ssa Grazia Maria Grieco, Dott.ssa Maria Grazia Marcianò

Venerdì 25 settembre scorso, presso il Palazzo Storico della Provincia di Reggio Calabria, si è svolto il convegno IL RAPPORTO TRA NONNI E NIPOTI E LA SUA TUTELA GIURISDIZIONALE: DOVERE DI MANTENIMENTO, DIRITTO A RAPPORTI SIGNIFICATIVI E ADOTTABILITA’, organizzato dalla “Pro Familia – Associazione Professionisti per la Famiglia” di Reggio Calabria, associazione di avvocati, che esercitano la loro attività con continuità nel settore del diritto di famiglia e che persegue nel territorio reggino, esattamente da sei anni, finalità di approfondimento della materia con attività di studio, confronto e formazione.

 Dopo i saluti iniziali, il Presidente dell’Associazione Avv. Giuseppe A. Morabito ha introdotto i temi oggetto dell’incontro:

1) l’importanza del rapporto tra nonni e nipoti e la rilevanza giuridica della relazione ai sensi della nuova formulazione degli art.315 bis e 317 bis del codice civile, con il diritto degli ascendenti a mantenere rapporti significativi con i nipoti minorenni e a ricorrere al Giudice in caso di violazione del medesimo;

2) il ruolo degli ascendenti nei giudizi di adottabilità dei nipoti;

3)  l’obbligo previsto dall’art.316 bis cc in capo ai nonni di fornire ai genitori, privi dei mezzi sufficienti, un contributo necessario affinchè possano adempiere ai loro doveri nei confronti dei figli.

Ad aprire i lavori del  convegno è stata la Dott.ssa Maria Grazia Marcianò, responsabile Servizio Minori- Settore Servizi alla Persona  del Comune di Reggio Calabria, la quale si è soffermata sull’importanza delle relazioni familiari nello sviluppo del minore, sul ruolo dei nonni nella famiglia e sui casi pratici per i quali si è reso necessario l’intervento dei servizi sociali della nostra Città.

Il secondo intervento è toccato alla Dott.ssa Grazia Maria Grieco, Giudice presso il Tribunale per i Minorenni di Reggio Calabria, la quale, con l’ausilio della più consolidata giurisprudenza di legittimità, di merito e della CEDU, ha analizzato, sotto i vari profili, il nuovo diritto riconosciuto ai nonni dalla recente riforma della Filiazione (Legge 219/2012) e la tutela girisdizionale del medesimo, soprattutto, in caso di condotte ostacolanti.

La parola, quindi, è toccata alla Dott.ssa Rita Russo, Consigliere della Sezione Famiglia e Minorenni della Corte d’Appello di Catania, la quale si è soffermata sulle possibilità di regolamentare il diritto di frequentazione dei nipoti con i nonni nell’ambito dei giudizi di separazione e divorzio, sulle questioni di legittimità costituzionale sollevate in ordine alla competenza in materia del Tribunale per i Minorenni e sulla pronuncia della Corte Costituzionale pubblicata proprio qualche ora prima, per poi discutere sulla partecipazione e il ruolo degli ascendenti nell’ambito del giudizio di adottabilità dei nipoti, ai fini della valutazione della sussistenza o meno dello stato di abbandono di questi ultimi.

A chiudere i lavori del convegno è stato l’Avv. Carmelo Paladino del Foro di Catania, autore di diversi volumi in materia di diritto di famiglia e tutela del minore oltre che curatore del portale web affidocondiviso, il quale ha  esaminato il dovere sussidiario degli ascendenti di provvedere al mantenimento dei nipoti, fornendo una serie di consigli ed indicazioni agli avvocati presenti sugli aspetti pratici della materia.