Reggio, 2 giovani arrestati per rapina nei confronti di un disabile

Reggio, i carabinieri hanno tratto in arresto una giovane coppia ritenuta responsabile del reato di rapina ai danni di un uomo residente a San Carlo

Carabinieri (4)Nella tarda serata di ieri, i militari della Compagnia Carabinieri di Melito di Porto Salvo, hanno tratto in arresto, nella flagranza di reato, una giovane coppia, ritenuta responsabile del reato di rapina ai danni di un uomo residente a San Carlo (RC), frazione marina. Sono da poco trascorse le 16 quando l’uomo R.F. 55enne vedovo, disabile e costretto su una sedia a rotelle, riceve, a casa propria la vista della coppia. La ragazza, 22 anni, di origini rumene, aveva svolto un periodo in prova dall’uomo, quale badante, poi però il rapporto di lavoro si era concluso. A quanto pare la donna pretendeva il pagamento dell’intera mensilità, mentre in realtà, a dire dell’uomo, la stessa avrebbe effettuato le sue prestazioni soltanto per una decina di giorni. Sarebbe stato proprio il diniego della vittima ad elargire ulteriori somme di denaro a scatenare la reazione della giovane rumena e del suo fidanzato 33enne del posto. I due, dopo averlo minacciato, avrebbero aggredito l’uomo strattonandolo e colpendolo con pugni ed impossessandosi, sottraendolo con violenza, del telefono cellulare del malcapitato. Subito dopo i due si allontanavano e l’uomo, riusciva a dare l’allarme al 112. Immediatamente intervenuti sul posto, venivano attivate le ricerche dei due da parte dei militai della Stazione Carabinieri locale unitamente a quelli del NORM che, poco dopo, rintracciavano la coppia nei pressi dell’abitazione di lui.
Accompagnati in caserma, dopo le formalità di rito, venivano dichiarati in stato di arresto e posti agli arresti domiciliari.
Per l’uomo, accompagnato presso il locale pronto soccorso, 10 giorni di prognosi e tanto spavento.