Reggio, 152 presenze al Roadshow Ice

ROADSHOW ICESono 152, in rappresentanza di 128 aziende, gli imprenditori registrati per il roadshow “Italia per le Imprese con le PMI verso i mercati esteri” tenutosi nella mattina di oggi nella sala “Nicola Calipari” del Consiglio regionale della Calabria.  Un appuntamento dedicato all’internazionalizzazione delle imprese, con la prima parte di interventi e la seconda con incontri individuali fra esperti dell’ICE e, appunto, gli imprenditori del territorio intenzionati ad inserirsi nei mercati esteri: infatti delle 128 aziende registrate, 61 hanno dichiarato di non esportare e 67 di esportare in maniera saltuaria.  «L’ICE Agenzia, quindi, conferma il suo ruolo primario nel sostegno alle aziende – dichiara Roberto Luongo, Direttore Generale di  ICE-Agenzia -. Il tutto in un’ottica di riqualificazione e innovazione: elementi fondamentali che premiano, per presentarsi in chiave propositiva al mercato estero, facendo della crisi un’opportunità anche grazie agli strumenti che sono disponibili all’interno del Progetto Export Sud». Fino alla mattina del due ottobre sarà possibile presentare richiesta del voucher destinato  alle imprese interessate all’internazionalizzazione. Nello specifico si tratta, anche per le aziende calabresi, di avere la possibilità di usufruire di un cofinanziamento pari a diecimila euro utile all’inserimento in azienda di un esperto di internazionalizzazione per un periodo di sei mesi. Proprio nella giornata di oggi, in occasione degli incontri b2b, le aziende sono state assistite nell’iter procedurale per la richiesta del voucher.  «L’export può essere un volano di crescita fenomenale per le imprese del Sud - afferma Giuseppe Tripoli, Direttore Generale del Ministero dello Sviluppo Economico -. La tappa di Reggio Calabria del Piano roadshow, che segue quelle di Napoli, Cagliari, Catania e Cosenza, è un’occasione importante per portare le informazioni sugli strumenti promozionali di ICE Agenzia, Simest e Sace direttamente alle imprese calabresi già esportatrici o che stanno pianificando il loro primo passo  sui mercati internazionali. Voglio ricordare come in Calabria si sia registrata nel 2014 una crescita degli esportatori del 6,8%, tra le più significative a livello nazionale. Il successo del click day per la prenotazione dei voucher per i servizi di Temporary Export Manager, le risorse messe a disposizione nell’ambito del Piano Export Sud, il sostegno allo strumento dei contratti di rete per aggregare l’offerta di prodotti e servizi anche delle imprese di minor dimensione, sono elementi della stessa strategia: fare in modo che anche per le tante imprese meridionali di qualità lo sbocco sui mercati esteri sia un’opzione concreta di crescita e sviluppo». «Per la Farnesina, l’iniziativa rappresenta un’occasione importante per dialogare con il territorio e illustrare gli strumenti che le amministrazioni pubbliche mettono a disposizione dell’internazionalizzazione delle imprese – sottolinea l’Ambasciatore Michele Valensise, Segretario Generale del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale -. La Farnesina e la rete delle Ambasciate e dei Consolati forniscono sostegno alle imprese nel percorso di avvicinamento ai mercati esteri e nei loro rapporti con le istituzioni locali. Siamo, infatti, convinti che uno dei principali fattori di crescita di un’azienda risieda nella capacità di inserirsi in mercati esteri con buone opportunità di sviluppo». Il Roadshow è patrocinato dal Ministero degli Affari Esteri ed è promosso e sostenuto dal Ministero dello Sviluppo Economico. Oltre all’ICE-Agenzia, a SACE e a SIMEST, l’evento si avvale della collaborazione di Confindustria, Unioncamere, Rete Imprese Italia e di Alleanza delle Cooperative Italiane.