Reggina, guarda che hai perso: eccezionale perla in rovesciata di Balistreri, l’eroe di Messina [VIDEO]

Reggina, l’ex Balistreri realizza un gol da cineteca all’esordio con la maglia del Gubbio. Fino a sette giorni fa era svincolato…

ImmaginePietro Balistreri, l’eroe di Messina, autore del gol decisivo nello spareggio di ritorno lo scorso 30 maggio al San Filippo, è stato ingaggiato da Gubbio esattamente una settimana fa: era ancora svincolato dopo due giornate di campionato, si allenava con l’Equipe Sicilia e non aveva trovato squadra per questa stagione. La nuova Reggina del DG Gabriele Martino non ci ha mai provato, eppure Balistreri a Reggio ha lasciato un ricordo splendido e nelle sue dichiarazioni più volte aveva affermato di voler rimanere alla Reggina anche in serie D, perché in città si era trovato bene e dopo il gol di Messina aveva percepito l’affetto straordinario dei tifosi amaranto.Ma non rientrava nei piani della nuova società, che in quel ruolo ha preferito Tiboni (unico centravanti dell’organico a disposizione di Cozza).

cirillo balistreriNon solo lo storico gol di Messina, anche altre buone partite nonostante abbia giocato poco in una squadra che prediligeva l’attacco leggero Insigne-Viola. Eppure Balistreri era stato decisivo anche in campionato per raggiungere quel playout: gesto straordinario con l’assist per Di Michele al 94° di Reggina-Melfi valso il 2-1 e i tre punti, un’elevazione pazzesca per una sponda precisa che metteva il compagno solo davanti al portiere.
Balistreri è uno che di gol ne ha sempre segnati tanti: due anni fa in serie D con il Taranto ne ha fatti 12 nonostante il suo gioco sia appunto quello di sponde, utile più ai compagni di reparto che a se’. Fa salire la squadra, tiene palla, ha tecnica e qualità. Una lunga carriera tra i professionisti, 252 presenze e 64 gol tra serie C1 e C2 dal 2006 al 2015.
Ieri all’esordio con la sua nuova squadra, il Gubbio, sul campo del Ponsacco nel girone E della serie D, ha realizzato un gol straordinario in rovesciata dal limite dell’area di rigore. La sua nuova avventura inizia subito bene, la Reggina invece si mangia le mani…