Reggina, domenica con la Leonfortese Granillo regolarmente aperto. Porte chiuse con la Vigor Lamezia?

Reggina, dopo il k.o. di Roccella la società deve affrontare la nuova tegola determinata dalle decisioni del giudice sportivo

Reggina Sarnese (2)Reggina-Leonfortese si dovrebbe giocare regolarmente a porte aperte domenica 20 settembre al Granillo alle ore 15:00. A comunicarlo è stata la stessa Lega alla società amaranto, precisando che la decorrenza della squalifica del campo non è immediata, anche se al momento è ancora tutto ufficioso e si attendono comunicazioni ufficiali nelle prossime ore. Probabilmente, quindi, si giocherà a porte chiuse Reggina-Vigor Lamezia, in programma per domenica 4 ottobre, la prossima partita casalinga della Reggina valida per la 6^ giornata del campionato di serie D. Probabilmente ma non sicuramente, perchè sulla decisione del giudice sportivo la società ha già fatto ricorso e spera di vincerlo.

roccella reggina (5)In serie D su questi episodi il giudice sportivo è molto più severo rispetto alle categorie superiori. La Reggina, inoltre, paga la “recidiva” dei propri tifosi che già ad Aversa nella prima giornata di campionato, si erano resi protagonisti di gesti simili. Seconda trasferta, seconda ammenda per il club di Praticò che si trova già con 4.000 euro da dover pagare alla Lega per le intemperanze della propria tifoseria. Nulla di particolare, sia chiaro, precisamente a Roccella “al 9º del secondo tempo, lanciavano una bottiglietta piena di acqua sul terreno di gioco che cadeva a circa un metro dal Direttore di gara, al 14º e al 28º del secondo tempo, lanciavano altre due bottigliette piene di acqua sul terreno di gioco. Sanzione così determinata in considerazione della oggettiva idoneità della condotta ad arrecare danno alla incolumità fisica dei presenti“.

roccella reggina (2)

Ordinaria amministrazione nelle categorie superiori, gravi ripercussioni in serie D dove provvedimenti di questo tipo sono all’ordine del giorno. Ad esempio la Cavese ha giocato le prime due partite di questo campionato in campo neutro e a porte chiuse, prima a Volla (Cavese-Gragnano 0-1) poi a Mugnano (Cavese-Palmese 5-4), scontando una squalifica relativa alla scorsa stagione quando già nel girone di ritorno la stessa Cavese aveva disputato le due gare casalinghe con Puteolana e Bisceglie sempre a porte chiuse.

Proprio la Cavese sarà la prossima avversaria in trasferta della Reggina (domenica 27 settembre nella 5^ giornata di campionato), una partita in occasione della quale la caldissima tifoseria di Cava de’Tirreni tornerà dopo molto tempo, e per la prima volta quest’anno, nel suo stadio a sostenere una squadra molto ambiziosa e già nei piani alti della classifica con 6 punti dopo tre giornate, nonostante la sconfitta inattesa all’esordio.

reggina allenamentoMa torniamo alla Reggina: come anticipato nei giorni scorsi, dopo Roccella la squadra ha abbandonato definitivamente il ritiro di Cittanova ed è tornata in città. Ieri e oggi allenamento al Granillo, anche se oggi sarà soltanto una rifinitura di un’ora in vista della partita di domenica contro la Leonfortese, un avversario da non sottovalutare: squadra di categoria, l’anno scorso s’è posizionata al 7° posto in classifica e quest’anno ha confermato la propria ossatura. Ha racimolato 4 punti nelle prime tre giornate, si tratta di una compagine molto simile al Roccella per caratteristiche tecnica, compatta, rodata, grintosa. La Reggina per vincere dovrà certamente fare meglio di mercoledì, soprattutto dal punto di vista mentale. Intanto prosegue la campagna abbonamenti, e nonostante il 3-1 di Roccella abbia frenato l’entusiasmo, si continua al Granillo ad emettere tessere stagionali. Quota 3.500 è ormai vicinissima. Ieri, infine, s’è chiuso il calciomercato senza nuovi colpi. L’organico a disposizione di Cozza rimarrà questo fino a gennaio.