Reggina, benvenuta nell’inferno della D: sconfitta 3-1 ad Aversa con tre rigori per i padroni di casa!

Aversa Normanna-Reggina 3-1 nell’esordio stagionale, per gli amaranto inizio shock con tre rigori subiti e l’espulsione di Roselli ad inizio gara

11997398_10207345934667410_170671832_n

La Reggina atterra nell’inferno della serie D: inizio shock di campionato oggi pomeriggio allo stadio Bisceglia di Aversa contro l’Aversa Normanna, sconfitta 3-1 con tre calci di rigore subiti dalla squadra di Ciccio Cozza che ha giocato oltre 80 minuti con l’uomo in meno per l’espulsione di Roselli. Amaranto molto nervosi dopo il primo rigore molto generoso da parte dell’arbitro, mentre sugli altri due non ci sono molti dubbi così come sull’espulsione di Roselli per un brutto fallo. La Reggina ha comunque giocato bene, ha avuto numerose occasioni da gol e avrebbe meritato il pareggio ben prima del bellissimo gol di Maesano, arrivato a otto minuti dalla fine del match. Ma dopo il momentaneo 1-1, nel finale i padroni di casa hanno ottenuto due rigori e hanno conquistato i primi tre punti della stagione. La Reggina esce dal campo con le ossa rotte, numerosi ammoniti oltre al rosso di Roselli e ai tre gol subiti.

E’ FINITA: AVERSA NORMANNA-REGGINA 3-1

La Reggina torna in attacco ma siamo già nei minuti di recupero. Impossibile recuperare due gol di vantaggio.

RIGORE PARATO DA VENTRELLA, MA SULLA RIBATTUTA Prevete dribbla il portiere e segna il 3-1

INCREDIBILE, TERZO CALCIO DI RIGORE PER L’AVERSA NORMANNA AL 44° MINUTO!!!

GOL DELL’AVERSA NORMANNA: al 42° minuto il risultato è di 2-1 per i padroni di casa, due reti su due calci di rigore per la squadra campana. Gol di Franco su rigore.

CALCIO DI RIGORE PER L’AVERSA NORMANNA AL 41°, FALLO DI D’ANGELO CHE VIENE AMMONITO.

GOL DELLA REGGINA!!! IL TERZINO CARMELO MAESANO, 19 ANNI, HA REALIZZATO IL PAREGGIO AL 37° MINUTO DOPO L’ENNESIMA BELLA AZIONE AMARANTO! Esultanza piena di rabbia per tutta la squadra. Grande azione di Maesano, dopo un’azione personale partita nella propria metà campo, un bell’assist per Bramucci e il tap-in vincente sulla respinta del portiere avversario.

Ultima sostituzione per Cozza: esce Brunetti, entra il giovanissimo attaccante Pelosi (17 anni). Nove minuti al termine della gara.

Aversa Normanna ancora pericolosa. Adesso la Reggina sembra non averne più. Dieci minuti al termine.

Intanto il Noto è passato in vantaggio sul campo del Due Torri (0-1). Lo Scordia ha accorciato le distanze a Leonforte (2-1), il Siracusa ha pareggiato a Marsala (1-1), a Roccella il derby delle reggine è sul 2-1 per i padroni di casa sulla Palmese. Unica gara ferma sullo 0-0 è Cavese-Gragnano. Ad Aversa momento di stanca del match, superato il 30° della ripresa.

Arena sempre molto pericoloso per la difesa avversaria. Interessante calcio di punizione per la Reggina.

Clamoroso contropiede dell’Aversa Normanna, Meduri salva tutto in extremis al 23° minuto. La Reggina ci prova ma rischia in difesa.

La Reggina rischia di subire il 2-0, ancora una volta in contropiede: al 18° tiro fuori di Dursi che dopo una grande azione ha sfiorato la rete.

Zampaglione salva di nuovo la porta amaranto respingendo in corner un pallone pericolosissimo. Minuto 14. Corner per i padroni di casa.

Arena salva la Reggina: Aversa vicinissima al raddoppio al 13°.

All’ottavo minuto di gioco entra in campo Bramucci, esce Dentice.

Reggina in forcing, amaranto spreconi in area di rigore: la squadra di Cozza meriterebbe assolutamente il pareggio. Sesto minuto di gioco.

Reggina subito pericolosissima: tre occasioni da gol nei primi tre minuti del secondo tempo, non pesa l’uomo in meno in base al gioco espress sul campo.

INIZIA IL SECONDO TEMPO

Finisce il primo tempo, un paio di belle azioni per la Reggina nel finale ma gli amaranto non riescono a trovare il pareggio che comunque sarebbe meritato.

Sostituzione per l’Aversa: esce Marzano, entra Guillari. Concessi due minuti di recupero, ne manca uno alla fine del primo tempo.

L’Aversa Normanna sfiora il raddoppio al 44° minuto.

La Reggina ci prova ancora al 42°, ma nulla di fatto.

Aversa Normanna pericolosa in contropiede al 38° minuto, para Ventrella. Negli ultimi minuti la Reggina è tornata a subire i padroni di casa.

“Esplode” la prima giornata un po’ su tutti i campi, gli ultimi gol in quelli calabresi: Rende-Vibonese 0-1 e Roccella-Palmese 1-0.

Ancora un’occasione per la Reggina con un colpo di testa di D’Angelo al 33° minuto.

Anche il Marsala passa in vantaggio in casa contro il Siracusa.

Al 28° minuto pallone nelle mani di Ventrella dopo una timida azione dell’Aversa Normanna.

ALTRA GRANDE OCCASIONE PER LA REGGINA AL 27°: inserimento di Maesano che però ha tirato fuori. La Reggina nonostante l’inferiorità numerica si sta rendendo molto pericolosa.

Intanto dagli altri campi arriva il doppio vantaggio della Leonfortese sullo Scordia nel Derby della Sicilia centrale: 2-0 per i padroni di casa dopo 26 minuti di gioco. E’ l’unica partita in cui il risultato s’è sbloccato dallo 0-0 iniziale, oltre quella della Reggina ovviamente.

Molto meglio la Reggina dopo la sostituzione operata da Cozza. L’Aversa Normanna è tutta compressa nella propria metà campo nonostante la superiorità numerica. Al 25° minuto altra occasione pericolosa di Arena, il migliore della Reggina fino al momento.

pippo viveREGGINA VICINA AL PAREGGIO: bella azione degli amaranto subito dopo il cambio di Cozza al 21°, bel lancio di Corso e ottima azione di Arena ma Lombardi con una bella parata ha respinto la palla in calcio d’angolo.

Al 20° minuto di gioco Cozza manda in campo il difensore Brunetti, così Corso si sposterà a centrocampo nel disperato tentativo di rimettere in piedi la partita. Esce Tiboni, in attacco rimangono Arena e Zampaglione che dovranno adesso anche dare una mano al centrocampo.

Aversa Normanna ancora pericolosa in attacco al 15° minuto.

Espulso Roselli!!! La Reggina rimane in dieci uomini al 12° minuto per un brutto fallo di Roselli su un pericoloso contropiede dei padroni di casa. Precisamente è stata una gomitata su Marzano. Roselli rischia anche una pesante squalifica per il brutto gesto. Inizio shock per la Reggina, subito sotto di un gol e di un uomo ad Aversa. Vane le proteste degli amaranto, adesso serve un’impresa!

RegginaAversa Normanna in vantaggio: Maggio dal dischetto sigla il vantaggio al 9° minuto. Niente da fare per Ventrella. Partita subito in salita per la Reggina.

Calcio di rigore per l’Aversa Normanna al 8° minuto per un intervento di Dentice su Franco, atterrato in area.

Dopo tre minuti il risultato è fermo sullo 0-0, nulla di fatto al momento in campo.

Sono iniziate anche le altre partite della prima giornata del girone I, tranne Sarnese-Agropoli, il derby salernitano che inizierà alle 17. Riposa il Gelbison. Vigor Lamezia-Frattese rinviata al 14 ottobre. Questi gli altri match, al momento tutti fermi sullo 0-0:

Cavese-Gragnano
Due Torri-Noto
Leonfortese-Scordia
Marsala-Siracusa
Rende-Vibonese
Roccella-Palmese

Aversa Normanna-Reggina è appena iniziata: i padroni di casa hanno battuto il calcio d’inizio. La Reggina indossa la seconda maglia, bianca con decori amaranto.

Si ricomincia dalla serie D: la nuova Reggina di mister Cozza è chiamata all’esordio sul campo dell’Aversa Normanna già battuta lo scorso anno (0-1, gol di Viola su rigore) in Lega Pro. Allo stadio Augusto Bisceglia sono presenti circa 50 tifosi ospiti, in attesa dell’esordio casalingo di domenica prossima al Granillo contro la Sarnese (2.300 gli abbonati, ma la campagna abbonamenti resta aperta per tutta la settimana), che stanno sostenendo la squadra con cori d’incitamento ancor prima dell’inizio del match. 

Le formazioni ufficiali:

Aversa Normanna (4-3-3): Lombardi; Amitrano, Calvanese, Bosco, Porcaro; Porcaro, Prevete, Di Prisco, Marzano; Maggio, Franco, Dursi. All. Chianese.
Reggina (4-3-3): Ventrella; Maesano, D’Angelo, Corso, Dentice; Lavrendi, Roselli, Meduri; Arena, Tiboni, Zampaglione. All. Cozza

Diretta offerta grazie alla collaborazione StrettoWeb – SportCasertano.it