Pallavolo B1, il Cinquefrondi termina la prima settimana di lavoro. Polimeni “sono soddisfatto del lavoro fatto e dell’impegno messo dai ragazzi”

pallavolo maschile serie cDopo il raduno e le presentazioni di rito Parisi e compagni hanno cominciato la preparazione atletica per cercare gradualmente una forma sempre migliore in vista dell’inizio del campionato. Sotto le direttive del coach Antonio Polimeni, coadiuvato dal suo vice Franco Giglietta, dal preparatore atletico Carmelo Latella, dagli assistenti Salvatore Albanese e Antonio Mariano e dallo scout man Peppe Moschella, gli atleti hanno effettuato sedute di doppio allenamento alternando sedute in sala pesi e lavoro tecnico svolto presso il PalaBonini. L’impegno di tutti gli atleti è stato encomiabile seguendo con attenzione le direttive del coach e del suo staff. Queste le prime sensazioni del coach Polimeni dopo i primi giorni di lavoro. “La società ha operato benissimo in fase di mercato e sono davvero felice del gruppo che si è venuto a creare, sia dal punto di vista tecnico che dal punto di vista umano. Siamo tra le squadre più giovani del campionato,tantissimi esordienti ma anche tanta qualità e margini di miglioramento enormi. Un bel mix tra giocatori d’esperienza con ancora tanti stimoli e giocatori giovani e affamati con tanta voglia di mettersi in mostra.” Il mercato in casa Jolly Cinquefrondi non è ancora chiuso ma c’è fiducia nel completare a breve il roaster, intanto Polimeni ci tiene a sottolineare l’importanza del gruppo. ”Manca ancora un centrale per completare la rosa, ma speriamo che a breve la società possa essere nelle condizioni di colmare l’aspetto sia dal punto di vista quantitativo che qualitativo. Le sensazioni fanno parte del mio mestiere di allenatore e quelle attuali mi fanno presagire che questo e’destinato ad essere il miglior gruppo della storia recente della Jolly Cinquefrondi anche se di fatto questo aspetto va misurato essenzialmente nella capacità di rialzarsi insieme nei momenti difficili, che comunque nel corso di una stagione no mancano mai.“ Dopo la prima settimana di lavoro Polimeni è soddisfatto del lavoro fatto. ”Il primo microciclo di lavoro e’andato alla grande. Abbiamo effettuato tutti i test che ci servono per la pianificazione di lavoro annuale e che ripeteremo ogni 45 giorni anche per monitorare periodicamente lo stato di forma di ciascuno dei ragazzi. Stiamo effettuando col nostro preparatore doppie sedute giornaliere con un protocollo di lavoro che si basa in maniera equa su potenziamento e prevenzione. Mi piace sottolineare che i ragazzi per abnegazione al lavoro e spirito di sacrificio sono encomiabili. Intanto abbiamo già programmato varie amichevoli e presto le date saranno ufficializzate dalla società. E’importante allenarsi bene sia dal punto di vista quantitativo che qualitativo, ma è altrettanto importante trovare i giusti equilibri tattici e mentali nelle fasi di gioco,equilibri che la competizione agonistica nelle varie amichevoli ci può aiutare a raggiungere.” Mister Polimeni chiude con una battuta sugli obiettivi futuri. “E’ancora presto per delineare i parametri di valutazione sia dal punto di vista tecnico che di classifica, di sicuro nella pallavolo si vive di equilibri nelle fasi di gioco e sicuramente ci sono quelle 4-5 squadre di prima fascia che in teoria ne dovrebbero avere più delle altre. Stiamo già lavorando per creare un nostro sistema di gioco e avere una nostra identità ben precisa, sono del parere che quando si ha una squadra giovanissima come la nostra e’giusto darsi degli obiettivi a medio-lungo termine ma e’altrettanto doveroso concentrarsi su quelli a breve termine,vincendo le difficoltà dell’allenamento quotidiano per poi il fine settimana scendere in campo per cercare di vincere a prescindere dalla caratura della squadra avversaria. Per quanto riguarda i propositi futuri,sono sempre del parere che il futuro si costruisce giorno per giorno e si basa sempre su un presente ben fatto. Abbiamo deciso quest’anno di creare una collaborazione con la Pallavolo Palmi che di fatto vede le due società lavorare insieme nel settore giovanile, ma in realtà questa collaborazione vanta della presenza di tante altre società in ambito provinciale e regionale e il tutto ci rende orgogliosi del cammino che abbiamo voluto intraprendere”.