Oggi la 17esima Cronoscalata del Reventino

Le due manche di prova che si sono disputate ieri sui 6 km del tracciato lametino hanno offerto ottime indicazioni in vista delle due salite di gara, in programma per oggi a partire dalle 9,30. È l’undicesimo round del Campionato Italiano Velocità Montagna

cronoscalata-reventinoI motori si sono accesi, sul monte Reventino che domina il golfo di Lamezia. Le due manche di prove ufficiali della diciassettesima Cronoscalata del Reventino hanno offerto un antipasto dello spettacolo che i 143 piloti verificati offriranno domani, in occasione delle due salite di gara. La doppia tornata di ricognizione ha consentito ai piloti studiare al meglio i segreti dei 6 chilometri di tracciato misto-veloce che da Magolà conducono alla caratteristica Platania. Una bellissima cornice di pubblico ha fatto da sfondo all’evento sportivo, inserito nel prestigioso calendario del Campionato Italiano Velocità Montagna, di cui rappresenta l’undicesimo round, che potrebbe rivelarsi decisivo sia in ottica campionato sia per quanto concerne la lotta per il titolo di vari gruppi e classi. La manifestazione sportiva, organizzata dal Racing Team Lamezia guidato da Enzo Rizzo e Sergio Servidone in collaborazione con l’amministrazione comunale di Lamezia e con l’Automobile Club d’Italia del presidente Eugenio Ripepe, ha offerto numerosi spunti di interesse in vista della gara di domani, che sarà peraltro aperta da una sfilata di fiammanti Ferrari del Club di Catanzaro. Il duello più atteso anche e soprattutto in chiave campionato, sarà quello tra il neo campione europeo Simone Faggioli al volante dell’ufficiale Norma M20 FC di gruppo E2B da 3000 cc, e il trentino Christian Merli, già campione E2M su Osella Fa 30 Evo. Quest’ultimo, del resto, ha dimostrato fin dalle prove di oggi un’ottima confidenza col tracciato lametino ottenendo buoni riscontri cronometrici. Terzo incomodo nella sfida per l’assoluto sarà certamente il giovane pilota calabrese Domenico Scola su Osella Pa 2000 di gruppo E2B, alla prima gara (dopo l’uscita di Gubbio) con il nuovo motore. Sempre tra le biposto di gruppo E2, ottimi rilievi in prova anche per il catanese vincitore dell’edizione 2013 Domenico Cubeda su Osella Pa 2000 sempre in ottima evidenza in questa stagione e reduce da una sorprendente prova a Gubbio e per il siciliano di Trapani Francesco Conticelli. Bene, tra le 3000, anche il papà Vincenzo su Osella Pa 30 Zytek. Tra i driver calabresi più attesi, il reggino Carmelo Scaramozzino a bordo di Lola Dome di gruppo E2M e il castrovillarese Rosario Iaquinta a bordo di Osella Pa 21 Evo di gruppo CN. Ottimi rilievi cronometrici in prova anche per i siciliani Giuseppe Corona su Osella Pa 21 S Evo e il giovane Samuele Cassibba su Tatuus Master di gruppo E2M. Bene in prova anche il potentino Achille Lombardi su Osella Pa 21 S Evo. Tra i piloti di casa, Francesco Ferragina ha dichiarato di trovarsi a suo agio a bordo della Elia Avrio rossa fiammante; mentre Gianluca Rodino ritorna a gareggiare su tracciati montani per la seconda volta in stagione dopo la Coppa Sila nonostante un contatto durante la seconda manche. Ritorna al volante dopo cinque anni anche il locale Tommaso Elia, su Elia Avrio, mentre l’altro catanzarese Emanuele Greco è un dubbio per la gara di domani vista la rottura, durante la prima manche, del potenziometro sulla sua Osella PA 2000. Tra le E1/E2 S atteso il duello tra il bolognese Fulvio Giuliani su Lancia Delta Evo, con il terzo incomodo che sarà il napoletano Piero Nappi su Ferrari 550 GT e Marco Gramenzi su Alfa 155 V6. Duello tutto calabrese tra Peugeot 106, quelle del cosentino di Villapiana Giuseppe Aragona e del reggino Domenico Chirico. Saranno i direttori di gara Roberto Bufalino e Paolo Roselli, domani, domenica 6 settembre, alle 9,30, a dare il via a gara uno della 17. Cronoscalata del Reventino. Tempi in diretta su Cronolive.it.