‘Ndrangheta, Gratteri: “a Siderno i Commisso hanno 500 killer pronti a sparare”

gratteriE’ stato un lavoro titanico, si tratta una delle tre indagini più importante degli ultimi dieci anni della procura di Reggio Calabria“. Lo ha ribadito il procuratore aggiunto di Reggio Calabria, Nicola Gratteri nel corso della conferenza stampa sull’operazione “Acero-Krupy”, coordinata dalle Procure della Repubblica di Reggio Calabria e di Roma, in cooperazione con l’autorità giudiziaria di Amsterdam. Gratteri ha messo in luce la pericolosità della famiglia Commisso che nella sola Siderno (Rc) avrebbe “almeno 500 killer pronti a sparare“. E, per rafforzare queste parole, il procuratore ha ricordato che, nel corso di una perquisizione il 25 marzo scorso, “sono stati sequestrati almeno 40 tra fucili, pistole di vario calibro e armi da guerra”.