‘Ndrangheta al nord, chiesto il processo per 23 indagati

processo Anche per il secondo filone di Aemilia, che coinvolge 23 persone, la Dda di Bologna ha inoltrato al Gip le richieste di rinvio a giudizio. Si tratta del troncone bis dell’indagine contro la ‘ndrangheta in Emilia, che si è concentrato sugli aspetti patrimoniali e sulle intestazioni fittizie delle società per evitare di ricondurre la proprietà ad esponenti della cosca. Il 16 luglio c’erano state nove misure di custodia cautelare nei confronti anche di Nicolino Grande Aracri, ritenuto un boss.