Motta San Giovanni: tensioni durante il consiglio comunale

consiglio-comunaleSi è tenuto nei giorni scorsi un importante consiglio comunale con all’ordine del giorno, tra l’altro, le aliquote IMU, TASI e TARI, il bilancio di previsione ed il piano triennale delle opere pubbliche.

Tutti i punti all’ordine del giorno sono stati approvati anche se si sono registrati momenti di forte tensione e scontro in particolare tra il sindaco Laganà ed il leader dell’opposizione Rocco Campolo.

L’opposizione, rappresentata da Rocco Campolo e Domenico Infortuna, pur cosciente delle difficoltà che gli enti locali si trovano ad affrontare, ha sottolineato la pochezza di idee che in alcuni settori, caratterizza l’operato dell’attuale amministrazione. E’ stato sottolineato che la colpa non è sicuramente dell’assessore al bilancio Policarpio Verduci, il quale, pur mettendoci il massimo impegno, si è ritrovato a gestire una patata bollente, viste le oggettive difficoltà.

L’opposizione si è astenuta su diversi punti.  Sul bilancio e sulle aliquote TASI e TARI ha votato contro in quanto non è stata accettata la proposta di rimodulare le tariffe aumentando le agevolazioni per le famiglie dei diversamente abili, ed inserendo delle agevolazioni per le imprese e per tutte le famiglie che si trovano ad affrontare momenti di disagio economico.

L’amministrazione ha preferito inserire uno sconto del 20% sulla TARI (rifiuti) riservato soltanto ai non residenti.

E’ previsto inoltre uno sconto sulla TARI, per un massimo di 3 anni, per chi adotta uno dei cani che attualmente il comune paga al canile convenzionato (unico punto all’ordine del giorno che ha visto il parere favorevole anche dell’opposizione).

Le novità più importanti di questo consiglio comunale sono l’aumento delle aliquote TARI per tutti, sia per le famiglie che per le imprese e soprattutto l’eliminazione totale della detrazione di 200€ a famiglia sulla TASI. In pratica, mentre fino all’anno scorso gran parte delle famiglie non pagavano nulla sulla prima casa, da quest’anno in avanti, pagheranno tutti, aumentando in maniera considerevole il già elevato carico di tasse a carico dei cittadini.

I consiglieri Rocco Campolo e Domenico Infortuna, inoltre, hanno espresso le loro condoglianze e la vicinanza al consigliere Pasquale Benedetto per la scomparsa del suocero, Rocco Richichi. “La nostra stima e vicinanza, va anche a Francesca Richichi, moglie del nostro collega consigliere. Onestà, intelligenza e saggezza erano le principali caratteristiche di Rocco. Lascia un vuoto incolmabile per la sua famiglia e per tutti quelli che lo hanno stimato e gli hanno voluto bene”.