Migranti, la diocesi di Reggio: “sistema di accoglienza collaudato”

LaPresse/Domenico Notaro

LaPresse/Domenico Notaro

E’ormai collaudato da tempo il sistema dell’accoglienza dei migranti messo a punto dalla Diocesi di Reggio Calabria. Un modello pronto la cui utilita’ potra’ rivelarsi fondamentale a seguito dell’appello di Papa Francesco per ospitare i migranti nelle parrocchie. “Siamo in campo da tempo – fanno sapere dalla curia diocesana della citta’ calabrese dello Stretto – e il nostro intervento come assistenza e prima accoglienza e’ stato immediato gia’ dai primi sbarchi che si sono verificati nel nostro porto, soprattutto per quanto concerne i minori non accompagnati. Oggi con migliaia e migliaia di arrivi la nostra opera, assieme a quella di tutti gli altri soggetti interessati, procede speditamente attraverso il Coordinamento per l’accoglienza che e’ attivo da mesi e la cui esperienza sara’ importante per organizzare l’accoglienza cosi’ come indicato dal Santo Padre”. Anche le altre diocesi calabresi, non solo nelle realta’ piu’ a contatto in questi ultimi anni con l’approdo di migliaia di migranti, si stanno muovendo per promuovere l’accoglienza. A Locri, in queste ore, sono in corso delle riunioni operative in Episcopato per stabilire il da farsi. Iniziative analoghe sono in programma e si terranno a breve nelle altre 11 diocesi della regione.