Messina, vertenza ex Rodriquez: il Mise promette il suo impegno

Da Roma arrivano rassicurazioni sul futuro dei lavoratori e sulla cantieristica in città

cantieri rodriquez lav 2Si è svolto martedì, presso il Ministero dello Sviluppo Economico, l’incontro sulla vertenza Intermarine SpA. Messina, il quarto in due mesi. Attorno al tavolo erano presenti la  Vicepresidente della Regione Sicilia, Mariella Lo Bello, che seguirà con attenzione la vertenza ed aiuterà eventuali percorsi di rilancio, ed il presidente dell’Autorità Portuale di Messina Franco De Simone,  attento ai problemi del cantiere messinese. I rappresentanti sindacali della Fismic Confsal e della Uilm, Alessandro De Leo e Pasqualino Rizzo, a margine dell’incontro hanno rilasciato una dichiarazione comune: “Il primo obbiettivo è stato raggiunto lo scorso 31 agosto, con un accordo che ha consentito la revoca dei licenziamenti. Da qui al 31/12/2015 abbiamo il tempo per cercare di trovare soluzioni per il futuro. Certamente la strada è molto complessa e le nostre organizzazioni sono impegnate a salvaguardare tutti i lavoratori ed il lavoro - continuano i sindcalisti - ma non si può dire che gli incontri Ministeriali non siano serviti a nulla, queste organizzazioni (uniche ad avere la RSU) hanno chiesto l’intervento del Ministero portando all’attenzione del governo una delle realtà più importanti della città. Nell’incontro dell’8 settembre si è ratificato l’accordo di cassa in deroga e la disponibilità del Ministero a riconvocare le parti da qui all’ultimo dell’anno se necessario, da non escludere l’attenzione dello stesso ad eventuali progetti innovativi per il cantiere messinese, progetti che l’azienda ha dichiarato di voler presentare per uscire dalla situazione di stallo”.