Messina, un passo verso la salvezza: la Regione s’impegna in difesa della filiale Bankitalia

Ieri l’approvazione dell’atto proposto dal parlamentare Franco Rinaldi. Il Governo Crocetta è disposto financo a sollevare il conflitto di attribuzione

La sede della Banca d'Italia, Palazzo Koch, oggi 21 ottobre a Roma.ANSA/ALESSANDRO DI MEOCon viva soddisfazione comunico l’approvazione nell’odierna seduta dell’Assemblea Regionale Siciliana della mozione con oggetto Iniziative urgenti per le autorità competenti per scongiurare la chiusura della Filiale di Messina della Banca d’Italia“. Esordisce così Franco Rinaldi, primo firmatario del provvedimento col quale si vincola il Governo regionale ad intervenire per scongiurare la chiusura della sede messinese della Banca. L’aula ha approvato l’ipotesi di far valutare la trasformazione della realtà dello Stretto in “filiale ad ampia operatività“. L’Esecutivo regionale, inoltre, ha garantito il proprio impegno a sollevare il conflitto di attribuzione nei confronti dello Stato innanzi alla Corte Costituzionale, qualora le richieste non fossero ottemperate. Oltre alla firma di Rinaldi, il provvedimento è stato sottoscritto da Formica, Picciolo, Germanà, Currenti, Grasso, Alloro, Vinciullo e Ruggirello.