Messina, traversata dello Stretto: Accorinti accoglie il giovane primatista

Andrea Fazio, 15 anni, ha battuto ogni record al primo tentativo ed è stato accolto al Comune dal sindaco della città

foto tratta dai social-network

foto tratta dai social-network

Il sindaco, Renato Accorinti, ha ricevuto stamani a Palazzo Zanca, Andrea Fazio, il quindicenne che lo scorso 2 settembre ha battuto, al suo primo tentativo, il record della traversata dello Stretto che durava da 40 anni. “E’ dovere dell’Amministrazione comunale – ha dichiarato il sindaco Accorinti – incontrare chi porta in alto i colori della nostra città e nella fattispecie compie imprese sportive che meritano di essere portate a conoscenza di tutta la comunità messinese. Ti auguro sempre maggiori successi con l’impegno di ritrovarci ancora qui a festeggiare insieme i tuoi risultati”. Nato a Messina nel 2000, studente del Liceo Scientifico Archimede, Fazio pratica il nuoto dall’età di tre anni. Dal 2007 è tesserato per la società a.s.d. Ulysse di Messina, allenato da Tommaso Saccà e Francesco Spada, per i cui colori pratica il nuoto agonistico in piscina con buoni risultati a livello regionale. E’ tuttavia nel nuoto in acque libere che ha avuto modo di mettersi in luce in campo nazionale, esordendo in mare nel 2010 e partecipando, dal 2012, al campionato italiano di Mezzofondo. Nel 2013 ha vinto la classifica nazionale del Campionato Italiano nella categoria Esordienti. Nell’anno agonistico in corso ha vinto quattro gare di Campionato Italiano (le mezzofondo di Cefalù, Custonaci, Milazzo e il Trofeo Baia di Grotta di Messina). Nella storia dello Stretto è la prima volta che un padre e un figlio detengono i record della doppia e della singola traversata; il successo di Andrea arriva infatti esattamente cinque anni dopo il record sulla doppia, tuttora in vigore (1h.22’23″) ottenuto dal padre.